CLOSE X

Subbuteo: Colangelo, Cubeta e Zambello protagonisti alla Coppa Italia

A metà Marzo Colangelo e Cubeta verrano premiati direttamente dal Ministro dello Sport AbodI a Roma insieme alla nazionale italiana campione del Mondo nel 2023

COLLEFERRO

(Nella foto: Cubeta e Colangelo prima dei tempi supplementari)

Sabato 17 e domenica 18 si è svolta la Coppa Italia di Subbuteo presso il nuovo centro federale di Colleferro con circa 200 atleti partecipanti tra cui i tre monferrini Filippo Cubeta, Luca Colangelo, e Luca Zambello militanti nelle rispettive squadre Barcellona Calcio Tavolo, Fiamme Azzurre Roma e F.lli Bari Reggio Emilia.

Sabato 17 è andata in scena la competizione individuale dove tutti e tre riescono a conquistare il primo posto del girone qualificandosi alla fase ad eliminazione diretta purtroppo però tutti dallo stesso lato del tabellone.

Agli ottavi di finale Colangelo vince 5-0 il match contro il "Maradona del subbuteo" Bolognino (Napoli Eagles),Cubeta con un netto 5-1 sul giovane Esposito (Napoli Fighters) e Zambello 3-2 sul capitano della nazionale italiana Bari (Reggio Emilia).

Ai quarti di finale Zambello supera abilmente Battista (Napoli Fighters) con il risultato di 3-0 mentre Cubeta e Colangelo si affrontano con un gran match ricco di colpi straordinari dove, nonostante il forte pressing del campione del mondo individuale Colangelo, Cubeta riesce a pareggiare l'incontro a pochi minuti dal termine e portarsi al golden gol dei tempi supplementari dove Colangelo in meno di un minuto riesce a segnare il gol del 3-2 e conquistare il pass per la semifinale.

Una delle due semifinali è tutta monferrina con Colangelo e Zambello che giocano una partita ricca di azioni al volo che vede prevalere il secondo con il risultato di 3-2 e volare quindi in finale.
Nella finalissima Zambello incontra a sorpresa il forte atleta Brunelli (Virtus Rieti) e dopo pochi minuti si porta subito in vantaggio con un gran gol ma l'avversario riesce a siglare ben 3 gol subendone solo 2 aggiudicandosi così il torneo ed il pass per i campionati mondiali di Londra 2024.

Domenica 18 si è svolta la competizione a squadre con 40 squadre suddivise in 10 gironi da 4 squadre ciascuna.

Tutti e tre i club si qualificano come prime nei loro gironi e si qualificano alla fase ad eliminazione diretta partendo dagli ottavi di finale.
Ottavi di finale abilmente vinti da tutti e tre i club contro Ascoli, Cosenza e Sessana.

Ai quarti di finale però la squadra di Colangelo deve dare forfait a causa di problemi di salute di un suo compagno; la squadra di Zambello supera abilmente gli Eagles Napoli e la squadra di Cubeta supera di misura al golden gol nei tempi supplementari la Virtus Rieti.

Semifinale difficile per la squadra di Zambello che a sorpresa vede sfumare la finale per un soffio mentre Cubeta trascina il suo club in finale.
Finale non da pronostico tra Napoli Fighters e Barcellona Calcio Tavolo dove Cubeta viene sconfitto per 1-0 dal compagno di nazionale Ciccarelli nonchè vice campione del mondo individuale con una partita molto tattica e poco rocambolesca.

Risultato finale 3-0 per i napoletani che a sorpresa si aggiudicano la Coppa Italia a squadre 2024.

A metà Marzo Colangelo e Cubeta verrano premiati direttamente dal Ministro dello Sport Abodi presso il Ministero delle Sport a Roma insieme alla nazionale italiana campione del Mondo nel 2023 a Roma e campione d'Europa nel 2024 a Gibilterra.

Ricerca in corso...