CLOSE X

Matteo Skilja, quattro anni ad alto livello

Ottimi risultati nel quadriennio per l'atleta della Na Ka Ryu Casale

CASALE MONFERRATO

Soddisfazione per la scuola di karate casalese NaKa Ryu 1965, guidata tecnicamente dal maestro Pier Paolo Cornaglia, che oltre ai diversi piazzamenti della squadra agonistica, in particolare ha visto l’atleta Matteo Skilja esordire a livello nazionale e internazionale.

È particolarmente difficile entrare ed essere selezionati per le gare del circuito mondiale ufficiale della WKF approvata dal C.I.O. (Word Karate Federation),un livello altissimo dove si incontrano atleti provenienti da tutto il mondo; atleti dell’Est, Europei, giapponesi, americani ecc… tutti particolarmente agguerriti per la ricerca di un punteggio proficuo nel ranking mondiale, ma allo stesso tempo divertente, dove si stringe amicizia con diversi stranieri.

Matteo Skilja comincia con un Oro alla “Turin Cup International” di Torino, Passa ad un Bronzo agli “Open di San Marino”, dopo aver conquistato diversi podi in tornei minori presi come allenamento, sfiora un Bronzo agli Open di Toscana arrivando quinto, l’anno successivo Conquista un difficile Bronzo agli “Open del Monferrato” e dopo una ventina di giorni è oro ai campionati regionali.

La categoria di Matteo 84Kg. non è per nulla facile: atleti fisicamente dotati ma velocissimi (non che le altre siano semplici),ma soprattutto perché c’è il campione europeo delle Fiamme Oro Michele Martina, ma con Matteo quando è in forma nulla è scontato; infatti, l’incontro finisce in parità di punti, ovviamente passa a giudizio arbitrale il campione europeo, questo scontro lo mette in luce, e di li comincia una fase di crescita importante.

Tra i buoni risultati da non dimenticare l’undicesimo posto ai campionati assoluti a squadre. 

Da quel momento l’atleta casalese comincia, si divide tra lo studio a Pavia, la preparazione atletica in camera e gli allenamenti in palestra, i sacrifici lo portano ad essere selezionato per ben due raduni con gli atleti e allenatori della nazionale. Poi si parte per terra straniera, Matteo viene selezionato per i circuiti ufficiali internazionali WKF: Youth League Karate 1 di Porec (Croazia),Serie A Karate 1 a Matosinhos (Portogallo), Serie A Karate 1 ad Atene (Grecia),Youth League Karate 1 a Venezia (Italia),deve purtroppo saltare la Youth League a La Coruna (Spagna) per motivi di studio e per un piccolo infortunio ad un piede, conclude la stagione con un settimo posto ai campionati Italiani Assoluti con 86 atleti in categoria.

Ora per problemi di studio e di riposo da stress ha rinunciato alla Open League di Roma del 23 Giugno e alla Turin Cup International a Torino del 31 Agosto, ma continuerà ad allenarsi in attesa dei prossimi importanti appuntamenti 2024: su tutti gli Open del Monferrato a Casale Monferrato del 20 ottobre organizzato dalla sua società e i campionati assoluti a squadre di Roma.

Matteo Skilja tiene a ringraziare per il lavoro svolto i suoi allenatori, dal Maestro Pier Paolo Cornaglia, gli allenatori Fabrizio Carpignano e Mauro Rabbachin.

Ricerca in corso...