"Cooperative dei nidi comunali, un storia senza fine"

Il consigliere del Partito Democratico Fabio Lavagno richiede, assieme alla collega Maria Fiore, una commissione consigliare sulla questione

CASALE MONFERRATO

Dal consigliere comunale del Partito Democratico Fabio Lavagno riceviamo e pubblichiamo integralmente: "Sembra senza fine e soprattutto senza pace la vicenda che riguarda le lavoratrici che operano attraverso cooperativa nei nidi comunali di Casale Monferrato".

"Negli ultimi due anni si sono succedute per loro le tristi vicende relative ad Eurotrend, poi la gara d'appalto ed il successivo ricorso con il passaggio da una cooperativa all'altra".

"Ora, che da inizio anno la situazione poteva apparire definitivamente risolta, con la presa in carico del servizio da parte della cooperativa che ha vinto il ricorso dello scorso anno, e che la preoccupazione maggiore poteva essere dedicata alla piena programmazione educativa per il futuro, sembra che ci si trovi di fronte ad un nuovo inciampo".

"Alle lavoratrici pare infatti che non sia stato riconosciuto l'aumento salariale derivante dal rinnovo del contratto collettivo nazionale. Si tratta certamente di una problematica che interessa le lavoratrici e il datore di lavoro, ma dal momento che riteniamo che il servizio in questione, derivante da un appalto comunale, sia delicato ed erogato con professionalità garantendo alti standard qualitativi, non possiamo non accogliere questa novità con una certa apprensione".

"Ho richiesto, insieme alla Consigliera Fiore, una Commissione consigliare, da tenersi in tempi brevi, per comprendere meglio la situazione e per chiedere di mettere in atto tutte le azioni utili affinché le lavoratrici possano essere messe nella migliore situazione possibile perché un servizio tanto importante per la città possa essere garantito con la qualità alla quali siamo abituati". 

Ricerca in corso...