"Leonardo Bistolfi: percorsi inediti dalla Gipsoteca di Casale Monferrato"

Il volume, edito da Umberto Allemandi, segna un rilevante capitolo negli studi dedicati allo scultore monferrino: la presentazione domenica 7 aprile al Museo Civico

CASALE MONFERRATO

Domenica 7 aprile 2024 alle ore 11,00 il Salone Vitoli del Museo Civico di Casale Monferrato sarà la sede nella quale verrà presentata la pubblicazione “Leonardo Bistolfi. Percorsi inediti dalla Gipsoteca di Casale Monferrato”.

Il volume, edito dalla società editrice Umberto Allemandi, segna un rilevante capitolo negli studi dedicati allo scultore Leonardo Bistolfi, riconosciuto tra i maggiori protagonisti del simbolismo europeo. Una pubblicazione che mette in luce la vita segreta della sua scultura, testimoniata dalle opere - terrecotte, bozzetti e modelli in gesso, disegni e alcuni bronzi e marmi - custodite nelle sale del Museo Civico e Gipsoteca Leonardo Bistolfi di Casale Monferrato insieme allo straordinario patrimonio documentale, in gran parte inedito, del suo Archivio Storico. Frutto di una lunga e capillare ricerca, il libro intreccia la vicenda biografica e artistica dello scultore alla storia del suo museo, aperto al pubblico nel 1995, ampliato nel 2001 e arricchito con la recente e straordinaria Donazione Martelli Bistolfi 2021/2023, voluta da Andrea Bistolfi, nipote dello scultore, e finalizzata dalla sua vedova, Vanda Martelli. La Donazione è stato l’atto esemplare che ha portato a compimento la relazione tra gli eredi, il museo e le istituzioni pubbliche della città, attraverso un dialogo con origini lontane, riconducibili alla prima mostra postuma dedicata all’artista, allestita all’Accademia Filarmonica di Casale Monferrato nel 1938, cinque anni dopo sua scomparsa.

Introdotto da un saggio di Elena Varvelli e Alessandra Montanera, dedicato alla nascita della Gipsoteca Leonardo Bistolfi, il volume, realizzato in doppia lingua con i testi in italiano e in inglese, raccoglie gli studi compiuti da Sandra Berresford, curatrice scientifica e membro onorario dell’Archivio Storico Leonardo Bistolfi. Con un ampio saggio dedicato a Leonardo Bistolfi. Percorsi inediti dalla Gipsoteca di Casale Monferrato, la studiosa ne rintraccia l’intero percorso, attingendo notizie da una ricca documentazione, per lo più inedita, che comprende le carte personali, le fotografie d’epoca, i carteggi con i familiari, la corrispondenza tra l’artista e scrittori, poeti, artisti, tra i quali Giovanni Cena, Sibilla Aleramo, i fratelli Grubicy, Lorenzo Viani. I trentacinque taccuini dell’artista, parte della Donazione del 2021/2023, con le pagine fitte di annotazioni, pensieri, prime idee, schizzi e disegni, costituiscono una delle fonti testuali e iconografiche del saggio di Sandra Berresford e delle schede che dedica nel volume a cinque importanti monumenti di Bistolfi. La Cappella Hierschel De Minerbi (Belgirate, 1899-1903/1904),il Monumento a Giovanni Segantini (Saint Moritz 1899-1906),il Monumento a Garibaldi (Sanremo, 1905-1908),le opere decorative per la facciata del Teatro dell’Opera del Messico (Città del Messico, 1908-1911) e il Monumento a Giosuè Carducci (Bologna, 1908-1928) sono analizzate nell’arco di tempo che va dalla concezione all’esecuzione e all’inaugurazione dell’opera.

La loro lettura è integrata dai riferimenti alle sculture, ai bozzetti, ai disegni e al materiale documentario appartenenti al Museo Civico e Gipsoteca Bistolfi e al suo Archivio Storico. Il volume è completato dal saggio di Alessandro Botta dedicato alla Fortuna straniera dell’artista. La pubblicazione è illustrata da un ampio corredo di immagini d’epoca e fotografie a colori delle opere della Gipsoteca Bistolfi di Casale Monferrato.

La pubblicazione di questa opera editoriale si inserisce in un più ampio disegno di valorizzazione del patrimonio bistolfiano del Museo Civico che vede, inoltre, la realizzazione di un caveau digitale delle opere e dei documenti legati al celebre scultore: un’iniziativa che ha preso vigore in seguito alla Donazione Martelli Bistolfi 2021/2023 e che consentirà attraverso la realizzazione di un portale specifico, l’archiviazione e la consultazione di tutte le opere e i materiali digitalizzati. Sarà, infine, operativo il MUV – Museo Urbano Virtuale, che darà modo, attraverso dispositivi elettronici e un’applicazione specifica, di apprezzare interattivamente le opere del Maestro casalese, inserite nel contesto urbano cittadino.

Il Sindaco di Casale Monferrato Federico Riboldi e l’Assessore alla Cultura Gigliola Fracchia affermano: “La realizzazione di questo volume si inserisce a pieno nel percorso di valorizzazione dell’opera e della figura di Leonardo Bistolfi intrapreso dalla Città di Casale Monferrato.

Un Maestro che ha avuto un impatto significativo sulla scultura italiana della sua epoca, influenzando artisti che gli sono succeduti e contribuendo al panorama artistico del simbolismo. La sua sensibilità unita a una spiccata profondità concettuale hanno reso la sua produzione artistica riconoscibile a livello internazionale.

Casale Monferrato, la sua città natìa, sta operando intensamente in questo solco e l’Amministrazione Comunale, nell’ultimo quinquennio, ha rafforzato il ruolo del Museo Civico e della Gipsoteca Bistolfi come un vero e proprio polo, punto di riferimento globale per gli studi dedicati al genio monferrino e al simbolismo”.

All’evento interverranno l’autrice e curatrice dell’Archivio Bistolfi Sandra Berresford, con l’autore Alessandro Botta introdotti dalla Coordinatrice del Museo Civico Elena Varvelli e dalla Conservatrice del Museo Civico Alessandra Montanera anticipati dai saluti istituzionali del Sindaco Federico Riboldi, dell’Assessore alla Cultura Gigliola Fracchia e dell’Amministratore Delegato della società editrice Umberto Allemandi srl Luigi Cerutti.

La partecipazione sarà gratuita, con l’obbligo di prenotazione all’indirizzo e-mail: museo@comune.casale-monferrato.al.it

Ricerca in corso...