Lan Service batte due colpi al Giro della Valle d’Aosta

Dell’aostano Laurent Rigollet e del novarese Samuele Rubino gli acuti per il team casalese

AOSTA

Il team ciclistico Under23 casalese Lan Service-GranMonferrato-Zheroquadro si è ben comportato al prestigioso Giro Internazionale della Valle d’Aosta a tappe, svoltosi dal 16 al 18 luglio, dove la formazione cittadina era contrapposta a 27 squadre semiprofessionistiche provenienti da 19 Paesi e riuscire a lasciare almeno un segno era cosa tutt’altro che scontata.

Invece, dopo una prima tappa senza acuti, sabato 17 luglio il corridore di origini aostane Laurent Rigollet è entrato nella prima fuga di giornata di 14 elementi, conquistando di forza il primo Gran Premio della Montagna a Perloz e scrivendo il suo nome nella speciale classifica riservata agli scalatori.

Una grossa soddisfazione per l’atleta di casa, che da quest’anno corre con la Lan Service (nella foto, in primo piano Laurent prima della partenza della seconda tappa).

“Peccato per il suo coinvolgimento in una caduta nell’ultima tappa – racconta Pederzolli – che ha reso necessario l’intervento dell’ambulanza. Ci teneva moltissimo a concludere il suo Giro nel migliore dei modi”.

Nella terza e dura frazione conclusiva di domenica 18 è però salito in cattedra Samuele Rubino, che ha battagliato fino alla fine per la top ten di tappa, accontentandosi solo di sfiorarla allo sprint a ranghi ristretti: per lui un 13° posto che gli ha consentito anche di scalare la classifica generale fino alla 39° posizione in un Giro che si è confermato ostico e selettivo, come dimostrano i soli 73 corridori su 140 che l’hanno portato a termine.

Ricerca in corso...