A Mirabello Monferrato torna il ciclismo d’eccellenza con il primo memorial Amleto Giarola

Domenica 8 maggio si correrà il terzo appuntamento del challenge Gran Monferrato-Pella Sportswear, riservato a ciclisti di categorie Elite e Under23

MIRABELLO MONFERRATO

ll challenge Gran Monferrato-Pella Sportswear approda a Mirabello Monferrato, dove domenica 8 maggio si correrà la “1° Coppa Amleto Giarola”, terzo appuntamento di corse monferrine riservato a ciclisti di categorie Elite e Under23 (nella foto, il manifesto ufficiale dell’evento). Per Mirabello, questa manifestazione riveste un significato particolare: da una parte segna il ritorno in paese del ciclismo di alto livello (ricordiamo nel 2011 un giovane Filippo Ganna sul podio della tappa regionale della cronometro “Bracciale del Cronoman”),dall’altra vuole rendere omaggio ad un personaggio mirabellese di spicco, Amleto Giarola.

Classe 1908, Giarola è stato un ciclista professionista di buon livello conosciuto per le sue doti di velocista, grazie alle quali arrivò a partecipare più volte al Giro d’Italia e alla Milano-Sanremo, tra la fine degli anni ’20 e l’inizio degli anni ’30. Una caratterizzata purtroppo da un triste epilogo durante la Milano-Sanremo del 1932, quando un grave incidente lungo la discesa del Turchino lo costrinse all’amputazione della gamba sinistra. Conclusa prematuramente la carriera sportiva, Amleto fece ritorno al paese natio dove aprì una piccola bottega di riparazioni di biciclette e visse fino alla morte, avvenuta nel 1989. La sua figura carismatica rimase tuttavia ampiamente riconosciuta nell’ambiente ciclistico, al punto da ricevere un omaggio simbolico importante durante una tappa del Giro d’Italia in cui la carovana ciclistica si fermò davanti alla bottega per tributargli un doveroso saluto.

Le parole del sindaco di Mirabello Monferrato, Marco Ricaldone: “A distanza di anni, siamo particolarmente felici di tornare a ospitare un appuntamento ciclistico di eccellenza intitolato a una figura straordinaria, non solo nel valori sportivi ma anche e soprattutto in quelli morali, quale è stato Amleto Giarola. Per Mirabello questo evento rappresenta non solo un appuntamento sportivo di prestigio, ma anche una bella opportunità di essere “vetrina” del territorio monferrino. Ci ricorda inoltre quanto la tradizione ciclistica abbia rappresentato tanto in passato per il nostro paese. Allo stesso tempo, le “due ruote” possono essere una parte importante per un futuro sviluppo sostenibile del nostro territorio in cui crediamo tanto”.

Soddisfazione da parte del patron del circuito Gran Monferrato, Gianni Pederzolli: “Sono contento di riportare il grande ciclismo a Mirabello, un paese con una propria identità in questo sport, rappresentata da Amleto Giarola. La risposta del paese alla mia proposta di una tappa del challenge monferrino è stata infatti entusiasmante”.

Domenica a Mirabello sarà lotta serrata: attesi molti team Continental semiprofessionistici, le nazionali di Ucraina e Uzbekistan e squadre da Svizzera e Francia. Con un tracciato molto mosso (più giri di un circuito che comprende anche S. Salvatore e Lu) sicuramente lo spettacolo per il pubblico a bordo strada non mancherà. Partenza fissata per le 13 e arrivo previsto intorno alle 16.30.

Ricerca in corso...