CLOSE X

Sergio Merlo torna alla Jcp: sarà il team manager

Sarà il punto di unione tra squadra e società, sarà colui a cui sarà affidata l’organizzazione delle trasferte e di tutto il materiale

CASALE MONFERRATO

Nello sport ci sono storie che sono destinate a durare in eterno. Ci si incontra, ci si lascia e poi ci si ritrova, magari con un altro incarico, ma sempre animati dallo stesso spirito di appartenenza. Alla Junior Calcio Pontestura questo è accaduto con Sergio Merlo. Per anni alla guida delle giovanili e della prima squadra, fu esonerato nell’inverno del 2019 (sostituito da Roberto Casone). In questi anni la sua passione per il calcio l’ha portato a lavorare per la Turricola Terruggia e per il Robbio.

Ora, un clamoroso ritorno a casa, con un incarico diverso, quello di Team Manager. Sergio Merlo sarà il punto di unione tra squadra e società, sarà colui a cui sarà affidata l’organizzazione delle trasferte e di tutto il materiale (dall’approvvigionamento medico al vestiario) che serve per affrontare una stagione senza problemi. La sua conoscenza della società è qualcosa che va al di là di tutto e di tutti, perché fin dal primo giorno Sergio è sempre stato il primo ad arrivare al “Bianchi” e l’ultimo ad andare a casa.

Due anni di allontanamento forzato da qualcosa che assomiglia tanto ad un grande amore prima ancora che ad una squadra di calcio. “I miei primi due anni alla Junior – commenta Merlo – li ho vissuti da allenatore della juniores (dal 2013 al 2015),poi è arrivata la panchina della prima squadra, che allora militava in Seconda Categoria. Quando la tua prima esperienza da mister coincide con una storica promozione…beh sono cose che francamente ti restano dentro e che ti segnano per sempre. Ricordo anche i campionati successivi quando in Prima Categoria ci siamo salvati contro ogni pronostico e quando siamo arrivati quinti due volte consecutivamente.

Ma più di tutto, più dei risultati, conta il lavoro che è stato fatto con quel gruppo fantastico. Gente che non ha mai mollato e che ha chiuso il cerchio con la promozione dello scorso 26 giugno”.

Una sorta di ciclo che è terminato per lasciare spazio ad un nuovo capitolo: “Sono felice di essere tornato e di poter far parte di questo team. Mi sono trovato sempre bene con tutti alla Junior e il nuovo incarico mi stimola e mi gratifica. A dire il vero di certe cose mi occupavo anche prima, ma questa volta sarà diverso perché ci sarà un nuovo gruppo di giocatori che vorranno mettersi in gioco, come del resto tutti noi. Cercherò di portare la mie esperienza soprattutto nella juniores. Si tratta di un gruppo forte che dovrà crescere per risultare determinante a livello di prima squadra”. Rispetto al 2019 che Junior hai trovato? “Sono cambiate tante cose, ma soprattutto c’è un’altra mentalità, anche nei dirigenti storici del club. E’ una sorpresa positiva per me. Esiste un rapporto diverso con gli atleti e tutti sono estremamente collaborativi, nella direzione di un obiettivo comune e condiviso”.

Ora, con una staff composto da Bellingeri, Abbate, Vermonti e Merlo, la JCP può guardare al campionato di Promozione con tante certezze, dettate dalle competenze di questi quattro signori.

Ricerca in corso...