"Basta guerra! Basta carovita!"

Sabato 28 maggio, dalle 16 alle 19.30, un volantinaggio del circolo casalese di Rifondazione Comunista in piazza Mazzini

CASALE MONFERRATO

Sabato 28 maggio il Partito della Rifondazione Comunista organizza in tutto il paese una giornata di informazione e lotta intitolata “Basta guerra! Basta carovita!”

In merito a questa iniziativa gli esponenti del Circolo PRC di Casale Monferra hanno dichiarato: “Anche a Casale saremo presenti per quel giorno in piazza Mazzini dalle ore 16.00 alle ore 19.30 per effettuare un volantinaggio. L’intensificazione della guerra prodotta dall’invio di armi sempre più potenti, la dissennata corsa al riarmo e l’inasprimento progressivo delle sanzioni producono sempre maggiori lutti al popolo ucraino e spingono tutta l’Europa verso il baratro. Il governo Draghi, uno dei maggiori protagonisti di quella che il Papa ha definito pura follia, ha deciso di scaricare i costi sui ceti popolari del nostro paese, i cui redditi, tra i più bassi d’Europa, sono già stati duramente colpiti dai precedenti aumenti delle bollette e del carovita”.

“Noi saremo in piazza – hanno continuato dal PRC – per chiedere una mobilitazione capace di fermare la guerra, il riarmo e di dare l’avvio immediato a trattative di pace. Chiederemo anche che vengano tagliate le spese militari, che si tassino le grandi ricchezze, che si utilizzino gli extraprofitti. Vogliamo lo stop agli aumenti delle bollette, i prezzi calmierati sui generi di prima necessità, aumenti di stipendi e pensioni e il salario minimo legale a 10 euro netti l’ora”.

“Nel nostro paese come anche a Casale – hanno concluso gli esponenti del PRC – la maggioranza delle persone ha posizioni pacifiste, contrarie all’invio di armi e all’aumento delle spese militari. Noi intendiamo costruire una prima occasione di incontro pubblico con tutte le donne e gli uomini che la pensano in quel modo. Non vogliamo rappresentare tutto il mondo pacifista, vogliamo incontrarlo, tessere relazioni, provare ad uscire da un silenzio da troppo tempo dominante in città: la via della pace ha bisogno di essere costruita collettivamente!”

Ricerca in corso...