“Risurrezione”: il significato della Pasqua nella musica di Mahler

Sabato 14 maggio, alle 21, un momento di ascolto guidato nella chiesa di Sant’Antonio

CASALE MONFERRATO

Sabato 14 maggio, alle 21, la chiesa di Sant’Antonio (in via Leardi a Casale Monferrato) sarà la splendida cornice per l’ascolto di alcuni movimenti della Seconda Sinfonia di Gustav Mahler, dedicata alla Risurrezione. La proposta, nata dalla collaborazione fra Cantiere Speranza e Centro culturale Alberto Gai, prende le mosse dal desiderio di offrire un momento di riflessione sul significato della Pasqua.

La sinfonia sarà introdotta dal vescovo Gianni Sacchi mentre Maurizio Laffranchi, direttore di coro e grande appassionato di musica, aiuterà il pubblico a cogliere il significato dei vari passaggi musicali e delle arie cantate. Ascoltando la sinfonia, attraverso la riproduzione di un concerto diretto da Claudio Abbado, il pubblico sarà guidato a scoprire fra le note le grandi domande di senso sulla vita e sulla morte che ispirarono Mahler, approdando alla potente risposta che il compositore propone a tutti. Una serata che offre quindi un incontro non solo con la musica, ma con spunti di teologia, cultura e arte in generale.

L’evento sarà anche l’occasione per ricordare il centenario della nascita di don Luigi Giussani, che è sempre stato affascinato dalla musica come espressione del desiderio di bellezza, di verità e di significato che anima la vita di ogni uomo. Al suo funerale l’allora cardinale Ratzinger disse: «Don Giussani era cresciuto in una casa povera di pane, ma ricca di musica; e così, sin dall'inizio era toccato, anzi ferito, dal desiderio della bellezza; non si accontentava di una bellezza qualunque, cercava la Bellezza infinita; così ha trovato Cristo, in Cristo la vera bellezza, la strada della vita, la vera gioia». Un percorso possibile a tutti, partendo magari da un momento di ascolto insieme.

Gli organizzatori si augurano che questa serata di approccio alla grande musica orchestrale, non così consueta sul nostro territorio, possa dare il “la” ad altri eventi nello stesso filone da offrire in futuro alla cittadinanza.

Ricerca in corso...