'5 minuti con...' Moleto, un gioiello tra le colline del Monferrato

La nostra rubrica video ci porta, grazie all'intervista con Gian Mario Valterza, alla scoperta del Bar Chiuso e del ristorante Le Cave di Moleto

MOLETO (OTTIGLIO)

La nostra puntata di 5 minuti con... oggi vi accompagnerà tra le colline del Monferrato, in uno dei posti più suggestivi del territorio: Moleto.

A 15 km da Casale, immerso nel verde collinare e nelle vigne, nei pressi del Comune di Ottiglio, si erge Moleto, una piccolissima frazione con non più di 20 abitanti.

Il percorso è tutto un susseguirsi di curve e stradine che ci fanno assaporare uno scorcio di Monferrato con una vista mozzafiato, fino ad arrivare a questo borgo composto da case antichissime costruite con pietra da cantone e tufo, giardini con palme e alberi secolari.

La via principale è l’unica via presente, si possono notare gli imponenti portoni delle varie abitazioni con architravi cinquecenteschi, al cui interno troviamo suggestivi cortili che al calar del sole assumono sfumature e colorazioni che quasi ricordano il dipinto di un paesaggio tipico della Provenza.

(Alcune immagini di Art Moleto 2018)

Al centro di questo meraviglioso complesso di elementi, è presente la romantica chiesetta dedicata a San Michele, su un prato che domina tutta la valle dei Guaraldi. Antistante, aperto a 180° sulle colline della valle, si trova il Bar Chiuso. L’origine del nome è da ricercarsi nella curiosa (ma necessaria) esigenza di tenere chiuso il locale nelle giornate di maltempo per ovvie ragioni. Il locale viene considerato vera e propria perla del borgo, rinnovato morfologicamente e ricco di nuove iniziative. Variegata la cucina, con piatti sia tipici che non. Indimenticabile ogni weekend trascorso al Bar Chiuso, con in programma iniziative musicali.

Perla, esattamente quanto il Bar Chiuso, il Ristorante Le cave di Moleto. Quest’ultimo si qualifica come ristorante, bistrot e cafe per aperitivi. Una location perfetta per eventi privati e aziendali, che sfrutta la superficie interna articolata su due livelli. Principalmente caratterizzato dalla magnifica cantina (in strutturazione),dalle zone esterne della corte interna e dalla terrazza.

Con riferimento alla cucina, lo chef/manager Thomas Aime ha un’idea di “cucina golosa” attenta alla sostenibilità e genuinità, grazie all’utilizzo di prodotti e materie prime prevalentemente a KM0.  

(Alcune immagini di Art Moleto 2018)

L’impiattamento sdogana la tradizione, adeguandosi ad una filosofia contemporanea che possa competere con le nuove eccellenze della gastronomia italiana.

Nelle prossime settimane saranno attivate le iniziative in ambito musicale, con serate di musica jazz live, e mostre personali di artisti “amici delle cave”, di provenienza locale, nazionale ed internazionale.
Lo scopo di entrambi i locali è quindi quello di mantenere ancora la linea del luogo perfetto per un momento di incontro, con alla base il buon cibo ed il buon vino monferrino, arricchito da un sottofondo sempre presente di arte e cultura.

Seguite gli eventi di entrambi i locali sui rispettivi social  

(Alcune immagini di Art Moleto 2018)

Ricerca in corso...