"Dopo l’amianto lo sviluppo del territorio": un convegno per discuterne con i sindaci

In programma martedì 20 luglio nella sede del Collegio dei Geometri di Casale Monferrato

CASALE MONFERRATO

Progettare il futuro di un territorio, quello monferrino, sempre più vicino a diventare amianto free. È questo il tema dell’interessante convegno organizzato dal Comune di Casale Monferrato e dall’Associazione dei Comuni del Monferrato per martedì 20 luglio a partire dalle ore 10.

Nel Salone delle Turbine dell’Associazione Geometri e Geometri laureati di Casale Monferrato e circondario in via XX Settembre, 134 i partecipanti tratteranno il tema Dopo l’amianto lo sviluppo del territorio: «Dal completamento delle bonifica amianto – spiegano gli organizzatori – nasce una nuova progettualità per il rilancio del Monferrato casalese. I Sindaci del territorio che più di ogni altro è vicino alla completa deamiantificazione si confrontano per progettare insieme il futuro».

Moderato dal direttore generale di Arpa Angelo Robotto, il convegno si aprirà con gli interventi delle autorità: Federico Riboldi, sindaco di Casale Monferrato, Giovanni Asaro, direttore generale Inail Piemonte, Mauro Barisone, vicepresidente Anci Piemonte, e Fabio Olivero, presidente dell’Associazione dei Comuni del Monferrato.

Si proseguirà poi con le relazioni di Maria Teresa Lombardi, assessore all’Ambiente di Casale Monferrato, Paola Costanzo, responsabile del Centro regionale per la ricerca, sorveglianza e prevenzione dei rischi da amianto, Giorgio Schellino, Direzione Ambiente della Regione Piemonte, Marta Scrivanti, direttrice del Dipartimento Alessandria – Asti di Arpa Piemonte, Cinzia Cazzola, Centro Ambientale Amianto di Arpa Piemonte, Claudio Saletta, Ispettorato territoriale del lavoro di Alessandria e Asti, Piercarla Coggiola, Dirigente Settore Ambiente del Comune di Casale Monferrato.

Prima delle conclusioni del presidente dell’Associazione Geometri, Giovanni Spinoglio, si terrà un dibattito che permetterà ai Sindaci del territorio di avanzare idee e proposte per «progettare il futuro».

Ricerca in corso...