Cerutti: Bobst si aggiudica l'asta definitiva

Presentata un'offerta di sette milioni di euro. La delusione della cordata Rinascita Seconda: "Non si è tenuto conto della valenza sociale e degli aspetti occupazionali della nostra offerta”

CASALE MONFERRATO

È stata la Bobst Italia ad aggiudicarsi l'asta definitiva per l'acquisizione della Cerutti. Nell'asta che si è svolta nella tarda mattinata di oggi, 15 luglio, la Bobst ha presentato un'offerta di 7 milioni, mentre la cordata Rinascita Seconda si è fermata ai 6 milioni e 900 mila euro, formalizzati dal rilancio della settimana scorsa.

Una soluzione che non piace a sindacati e ai lavoratori poiché l'offerta di Rinascita Seconda avrebbe assicurato migliori condizioni per i 187 dipendenti coinvolti nel fallimento: così, salvo ulteriori sviluppi, trenta dipendenti della Cerutti verranno assunti nello stabilimento di San Giorgio Monferrato e, per altri quaranta, si aprirebbe l’ipotesi della cooperativa.

E la cordata Rinascita Seconda – composta dagli imprenditori Marco Drago, Diana Bracco, Ernesto Pellegrini e Franco Goglio, assistititi dall’avvocato Paolo Montironi, e con la partecipazione di Invitalia attraverso il Fondo Salvaguardia Imprese – non nasconde il proprio disappunto, in una nota diffusa poco dopo, in quanto “le attività della storica azienda Cerutti rischieranno di disperdersi all’interno di un gruppo straniero con gravi conseguenze per il tessuto sociale ed economico del territorio“.

Secondo Rinascita “il bando di gara, per come è stato concepito e strutturato, non ha tenuto conto della valenza sociale e degli aspetti occupazionali della nostra offerta”. 

“L’offerta – conclude la nota di Rinascita – prevedeva che la ripartenza dell’impresa avvenisse nello storico stabilimento di via Adam a Casale Monferrato. La proposta di Rinascita Seconda s.r.l. avrebbe avuto una forte valenza sociale perché incentrata sul rilancio di Cerutti come entità autonoma e indipendente in grado di creare valore per la comunità attraverso gli investimenti che sarebbero stati realizzati in caso di assegnazione”.  

Ricerca in corso...