"Bicchiere mezzo pieno": la nuova campagna di comunicazione di Cosmo

Con un piccolo sforzo da parte di tutti si può migliorare ancora di più la raccolta differenziata sul territorio

CASALE MONFERRATO

Il bicchiere è mezzo pieno e con un piccolo sforzo possiamo riempirlo completamente. Non a caso, l'immagine di un bicchiere di vetro, in parte riempito di ogni genere di rifiuto (da una vecchia scarpa a una lampadina bruciata),è stata scelta da Cosmo per illustrare la sua nuova campagna di comunicazione, rivolta ai cittadini dei 44 comuni soci, per migliorare ancora di più la raccolta differenziata.

Nei 44 paesi del Monferrato del Consorzio Casalese Rifiuti gestiti da Cosmo, la percentuale media di raccolta differenziata ha raggiunto un risultato significativo e costantemente in crescita, il 64,79% (ben oltre la metà del famoso bicchiere, dunque) ma si può e si deve fare di più, nell’interesse nostro, dei nostri figli e del pianeta che vogliamo lasciare loro in eredità.

Per questo l'impegno dei cittadini deve aumentare così come la nostra attenzione su cosa e come differenziare correttamente: i tempi cambiano e così anche i rifiuti da gettare.

Ad esempio i vari tipi di carta vanno distinti gli uni dagli altri, anche a seconda dell'uso che se ne è fatto. La carta da lettera o da quaderno va nel contenitore della carta; la carta alluminio, la carta stagnola e la carta fotografica vanno nei rifiuti non differenziabili. La carta dell'uovo di Pasqua va nella plastica. La carta assorbente sporca di alimenti va nell'organico, ma la carta oleata (quella che utilizziamo per salumi e formaggi) va nei rifiuti non differenziabili. Il cartone della pizza pulito va nella carta, quello unto va nell'organico. Gli scontrini, che non sono carta, vanno nei rifiuti non differenziabili.

Come si nota, anche su un rifiuto apparentemente semplice come la carta bisogna fare molta attenzione e prestare cura ai propri gesti.

Per questo Cosmo ha predisposto un prontuario – lo si può consultare anche cliccando sul banner qui a fianco (https://www.cosmocasale.it/Prontuario_Cosmo_WEB.pdf) oppure scaricandolo dall'allegato qui in fondo – che spiega come fare, con tutte le indicazioni per differenziare correttamente.

E infine, per fare sempre meglio, si consiglia di leggere sempre sugli adesivi dei cassonetti che cosa buttare e di scaricare l’app di Cosmo per ulteriori dettagli e informazioni.

 

COSMO È

Un’azienda efficiente, stabilmente presente sul territorio, che offre un’ampia gamma di servizi e la competenza dei propri operatori in modo da soddisfare le richieste provenienti sia dai Comuni che dalle aziende private. Specializzata nel settore dell’igiene ambientale, Cosmo adotta i più innovativi sistemi di raccolta e trattamento dei rifiuti urbani e assimilabili. Il bacino di utenza servito è di circa 71.000 abitanti. La società ha come oggetto principale la raccolta, il trasporto, il recupero e lo smaltimento dei rifiuti urbani prodotti nei territori dei comuni soci, l’organizzazione e la gestione delle raccolte differenziate e le attività funzionalmente connesse quali ad esempio: il trasporto e il trattamento dei rifiuti, l’utilizzazione di impianti a fini sperimentali, lo stoccaggio dei rifiuti urbani pericolosi, la raccolta e lo smaltimento di rifiuti speciali sia non pericolosi che pericolosi, la gestione delle discariche in sede di costruzione, utilizzo e post-utilizzo, ovvero in fase di avvenuto esaurimento.

LE ATTIVITÀ ESERCITATE SONO:

- Il servizio di recupero e smaltimento rifiuti per i 44 comuni soci;

- Il servizio di raccolta rifiuti per i 44 comuni soci;

- Il servizio di raccolte differenziate per i 44 comuni soci;

- Il servizio di cattura e custodia dei cani randagi per i 44 comuni soci;

- Il servizio di spazzamento manuale vie e piazze per la città di Casale Monferrato e il comune di Moncalvo;

- Il servizio di spazzamento meccanizzato per Casale Monferrato;

- Il servizio di vigilanza ambientale;

- Il servizio di accertamento e riscossione imposta sulla pubblicità, dei diritti sulle pubbliche affissioni e della tassa di occupazione di spazi ed aree pubbliche per alcuni comuni soci. Altre attività, se pur in misura residuale, sono svolte, su richiesta, presso privati.

Ricerca in corso...