Orgoglio Evo Elledue: Novi espugnata 0-3

Una vittoria dedicata all'ex dirigente Roberto Ganora

NOVI LIGURE

Il derby non è mai una partita come le altre. E’ una sfida dove la vittoria conta più della prestazione. Questa volta, non è stata solo una gara di pallavolo. L’EVO Elledue l’ha giocata con la tristezza nel cuore e con il segno del lutto sulla divisa in ricordo di Roberto Ganora. Il dirigente di mille battaglie che due stagioni orsono dovette lasciare il campo per via dell’insorgere di una brutta malattia. Lo fece dopo la cavalcata in Prima Divisione che condusse alla promozione in serie D, viatico di quello che Dell’Oste e compagne stanno vivendo ora. Un minuto di raccoglimento lunghissimo, per un amico sincero. Una persona perbene.  

La partita inizia con gli schieramenti scelti dai due allenatori. Ruscigni opta per il sestetto composto da Del Nero, Furegato, Farina, Fracchia, Deambrogio, Dell’Oste e Imerisio (libero). Giorgio Gombi risponde con Botta, Pelizza, Massa, Scotti, Cantini, Cozzi e Basilicata (libero). Il primo punto del match lo sigla Federica Deambrogio. L’ex attaccante del Novi è regolarmente in campo nonostante un infortunio che l’ha limitata negli ultimi due allenamenti (distorsione alla caviglia). La giocatrice di Valenza sa di essere il bersaglio numero uno della battuta novese, ma gioca con il piglio e l’autostima giusta ed alla fine tutti i punti importanti saranno i suoi. Sul punteggio di 3-3 sono cinque gli scambi gestiti dalla Elledue. Sul 6-8 sono addirittura dodici, segno che tra il fare e il disfare, è la EVO a condurre il match. Muro vincente di Cozzi per il 9-10 che riavvicina le padrone di casa. Il primo break significativo è targato Dell’Oste. Il tabellone indica un 13-16 dove anche Furegato ci mette lo zampino. Doppio cambio per coach Ruscigni: Gatti-Corino per Del Nero-Furegato. Il muro ospite guadagna in centimetri, ma un errore di Farina rimette in carreggiata il Novi: 17-17. Mani-out di Cozzi e padrone di casa in vantaggio per 18-17. Falabrino sostituisce Farina ed un mani-out di Deambrogio ristabilisce la parità a quota 22. Veloce al centro di Fracchia, seguita a ruota da un ace della stessa centrale rossoblu. Coach Gombi chiede time-out sul 23-24 e quando le squadre tornano in campo è Alice Dell’Oste a mettere il punto esclamativo sul set con un muro a uno su Pelizza: 23-25.

E’ un vantaggio meritato perché l’EVO Elledue ha commesso molti errori ed ha tenuto vive fino alla fine le ambizioni delle padrone di casa. La conferma arriva nel secondo set. Dell’Oste e compagne crescono a muro (5 in questa frazione) e chiudono il rubinetto degli errori non procurati. Pestarino in campo in posto due nelle file delle padrone di casa. Avvio importante della EVO (4-7) con Farina e Furegato sugli scudi. Sul 5-10 arriva la prima sospensione di coach Gombi, ma il trend non cambia. Una battuta tattica di Del Nero si trasforma nel +5 (8-13) e per la neo-laureata in Fisioterapia all’Università di Novara con il punteggio di 106/110, la distribuzione è perfetta. Lo stesso discorso non vale per la collega di reparto Botta, pizzicata più volte dall’arbitro nel fallo di doppio palleggio. Lamberti la sostituisce sul punteggio di 8-14. Ospiti in controllo totale ed anche qualche sbavatura è assorbita senza problemi. La veloce al centro di Fracchia mette in ghiaccio un 15-25 che assomiglia tanto ad una severa lezione di pallavolo.

Massone in campo a formare la coppia di centrali con Massa e si riparte. Novi serve meglio (6-3),ma Dell’Oste stasera ha una marcia in più e trascina le compagne al pareggio immediato. Sul 10-12 Botta lascia il campo sostituita da Lamberti dopo il settimo fallo di doppio palleggio. Novi reagisce con grinta e raggiunge le ospiti a quota 14. Il turno di battuta di Farina riporta la Elledue sul +4 (16-20) e sul 19-23 la regista titolare di coach Gombi torna sul rettangolo di gioco. Fracchia da posto tre guadagna un triplice match-point (21-24),ma non è ancora finita. Errore di gestione di Del Nero, mani-out di Cantini ed è pareggio a quota 24. Dell’Oste, cuore di capitano, mette a terra la palla del 24-25 ed un diagonale out di Cantini mette fine al derby: 24-26. Un successo da tre punti molto più netto di ciò che dicano i parziali.

“Questa sera – commenta Dell’Oste – non eravamo sole in campo. Era come se una forza incredibile ci trascinasse pallone dopo pallone. E’ stato emozionante e bellissimo. Io per prima era mossa da una grinta speciale. Dedichiamo questa vittoria a Roberto Ganora, alle sue figlie ed alla sua compagna che questa sera erano in tribuna a sostenerci”. Una gioia particolare anche per Federica Deambrogio: “Ho seriamente rischiato di non giocarlo questo derby. Per fortuna mi sono rimessa in sesto e dopo un inizio un po’ balbettante credo di aver fatto la mia parte, al pari di tutte le compagne. Volevamo questa vittoria e personalmente ci tenevo a ben figurare davanti al pubblico della mia ex squadra. Se pensavo dopo sei gare di avere nove punti di vantaggio sul Novi? Francamente no, ma non è importante. Quello che conta è che per sei volte abbiamo mosso la classifica, segno inconfutabile che la squadra c’è, è coesa e sta lavorando bene. Non poniamoci traguardi, è troppo presto. Lavoriamo gara dopo gara e poi si vedrà”.

Novi – EVO Elledue-0-3

(23-25 / 15-25 / 24-26)

Novi: Cozzi (K) 13, Botta 1, Pelizza 1, Cantini 11, Lamberti 2, Pestarino, Barco, Scotti 2, Massa 8, Imperato, Massone 1, Basilicata (L). All: Gombi-Scarafia.

EVO Elledue: Dell’Oste Alice (K) 9, Del Nero 2, Furegato 12, Farina 9, Fracchia 11, Gatti, Deambrogio 7, Corino, Falabrino, Imarisio (L). All: Ruscigni.

Servizi vincenti: Novi 3, EVO Elledue 4.

Errori al servizio : Novi 8, EVO Elledue 10.

Punti a muro: Novi 4, EVO Elledue 6.

Risultati 6^ giornata: Monviso Volley-Santena’95-1-3 Team Volley Lessona-Team Volley NO-1-3 Novi-EVO Elledue-0-3 L’Alba Volley-Libellula Bra-3-0 Cuneo Granda Volley-Canelli-3-2 Igor Volley-Oasi Cusio-3-2 Rivarolo-La Folgore-2-3

Classifica: Alba 17, Team Volley NO 16, Libellula Bra 15, EVO Elledue 13, Oasi Cusio 12, Cuneo 10, Santena’95 8, Team Volley Lessona, La Folgore e Igor Volley 7, Rivarolo 6, Novi e Canelli 4, Monviso Volley 0.

Prossimo turno (24-11-2018): Santena’95-Igor NO; EVO Volley-Team Volley Lessona (ore 20.30); Team Volley NO-Rivarolo; Libellula Bra-Cuneo Granda Volley; Canelli-L’Alba Volley; Oasi Cusio-Novi; La Folgore-Monviso Volley.

Ricerca in corso...