L'Alba Volley vince il 'Memorial Ganora'

Terzo posto per l'Evo Volley

CASALE MONFERRATO

(L'Evo Volley)

La prima edizione del Memorial 'Roberto Ganora è aperta dalla semifinale tra l’EVO Volley e L’Alba Volley. Nelle file delle padrone di casa Soriani è indisponibile per motivi di lavoro (ci sarà nel pomeriggio) e Dametto è in panchina per via di un piccolo problema che la tormenta da qualche giorno. Meglio non rischiare. Ospiti in campo con Vigolungo, Bovolo, Sciolla, Corti, Dal Maso, Micheletti e Mondino (libero). Coach Montagnini replica con Del Nero (capitano),Furegato, Ferrari, Fracchia, Angeleri, Deambrogio e Dell’Oste (libero).

La neo-capitana Del Nero in battuta e parziale di tre a zero con il primo punto della stagione messo a segno da Furegato (a muro). Contro-break ospite e time-out rossoblu con Alba in vantaggio per 4-8. La veloce al centro di Ferrari per il cambio palla, ma la formazione di coach Salomoni non molla la presa e, grazie ad un’ottima battuta, mette in difficoltà le padrone di casa: 6-14. Il rapporto muro-difesa dell’Alba Volley ha percentuali importanti e per l’EVO Volley è complicato trovare la soluzione offensiva, Muro vincente di Vigolungo e seconda sospensione per coach Montagnini: 8-18. Corti da seconda linea strappa i meritati applausi (8-21) ed il servizio di Sciolla non fa prigionieri. La differenza di categoria c’è, ma è altrettanto evidente che l’EVO è come bloccata in questo primo set della stagione. Cattaneo per Deambrogio (10-22) sulla linea dei nove metri. L’Alba Volley se lo aggiudica con il punteggio di 11-25. Entrambi gli staff confermano i sestetti di partenza, eccezion fatta per De Simone, in campo come libero nella squadra rossoblu. Il gioco dell’EVO Volley non è fluido e la ricezione è alquanto problematica (3-5). Quattro punti in attacco in 35 minuti di partita sono troppo pochi anche per un debutto assoluto. Montefameglio per Micheletti: cambio in regia per l’Alba Volley. Martina Fracchia mette a referto due punti consecutivi e Ferrari avvicina ulteriormente la squadra al team ospite: 9-10 e time-out per coach Salomoni. La fast di Dal Maso va a bersaglio, così come l’attacco da seconda linea di Bovolo. Del Nero per due volte risolve una situazione intricata (15-15); ora c’è partita, ma Alba respinge i tentativi dell’EVO di passare in vantaggio: 17-17. “Tripletta” di Greta Corti e sul 17-20 è time-out per la panchina rossoblu. Il finale di set vede protagoniste la battuta di Dal Maso e la confusione in fase difensiva della EVO Volley: 18-23 ed è ancora time-out. Alba si aggiudica la frazione e l’incontro, con il punteggio di 18-25. Otto a uno di parziale subito dalle padrone di casa.


 

(Mokaor Vercelli)

La seconda semifinale mette di fronte le ragazze della Mokaor Vercelli e la giovanissima compagine di B2 del Progetto Volley Orago (under 16). Il gioco veloce e la fisicità delle lombarde, mettono in difficoltà Bertinazzi e compagne. Jimenez smista il gioco, Cecchini e Zanella mettono a terra i palloni del 17-25 del primo set. Orago accelera ulteriormente dopo il cambio di campo e Vercelli non riesce a rimanere nel match nonostante la buona prova di Leotta e Prinetti. Da posto quattro Maiorano piega le mani del muro avversario e il team lombardo raggiunge Alba in finale: 16-23.

(Progetto Volley Orago)

Il pomeriggio inizia con la gara che vale il terzo gradino del podio. L’EVO Volley l’affronta con Del Nero, Furegato, Soriani, Fracchia, Angeleri, Deambrogio e Dell’Oste (libero). Vercelli risponde con Bergamasco, Prinetti, Bertinazzi, Bertolone, Leotta, Zambotti e Paggi (libero). Fin dalle prime battute si nota la lunghezza degli scambi, decisamente superiore rispetto al mattino. Ace di Fracchia (5-1) e time-out per coach Vigliani. Soriani si presenta al suo nuovo pubblico con la “veloce” del 6-2, mentre Leotta (ex Team Volley Novara) riavvicina le nero-verdi alle padrone di casa. Il nastro aiuta Furegato e le rossoblu conducono per 8-4. Patrucco per Bergamasco: Vercelli sostituisce il proprio palleggiatore sul 12-6. Difesa “circense” delle rossoblu e tocco di Furegato che manda il pallone a baciare la riga: 14-7. Sul 19-9 Rinaldi, (in prestito dall’Alessandria Volley),sostituisce Del Nero e la panchina ospite chiede un time-out. E’ preciso il pallonetto di Angeleri in posto tre e lo è altrettanto il servizio di Deambrogio che vale l’ace del 21-9. La Mokaor non esce da una rotazione che la vede in palese difficoltà. Dopo il cambio Lupo-Prinetti, è Leotta ad operare il cambio palla. L’EVO Volley si avvia a vincere il primo set della stagione. Angeleri e Furegato per il definitivo 25-12. Dopo l’inversione di campo Ferrari (per Fracchia),Kokoshi (per Deambrogio) e De Simone (per Dell’Oste). Inizio favorevole alle ospiti (1-4) e dopo il muro vincente di Ferrari, la Mokaor allunga ulteriormente (2-6). Il “viaggio” di Furegato dai nove metri frutta il 5-6 rossoblu (due aces) e l’EVO torna definitivamente a contatto con le avversarie grazie ad una difesa di De Simone e ad un’invenzione di Del Nero. La regista carrarina “chiama” il proprio opposto da seconda linea, ma la mira non è quella giusta. Vercelli sfrutta il cambio palla e si riprende 5 lunghezze di vantaggio: 6-11 e time-out EVO. Con pazienza, sfruttando il turno di battuta di Ferrari, la squadra di casa si porta sul 13-15. Anche la Mokaor non scherza dai nove metri e con Lupo guadagna il 13-18. Soriani cala la “tripla” e Vercelli interrompe il match chiedendo un time-out: 16-18. Mani-out di Kokoshi (17-18) e cambio per l’S2M: Fumarulo per Zambotti. Coach Vigliani chiude il cambio sul 18-19 e la fast di Bertolone anticipa la sostituzione rossoblu: Cattaneo per Angeleri. Arrivati a questo punto è quasi scontato che i terminali offensivi diventino Leotta e Soriani. Il doppio aces di Prinetti e il muro di Leotta portano la gara al tie-break: 19-25. L’EVO schiera il sestetto di partenza, con due eccezioni: Kokoshi per Deambrogio e debutto in rossoblu per Chiara Coppo (classe 2004). L’azione del 5-3 (diagonale di Furegato) è la più lunga e spettacolare del torneo (difesa al limite di Coppo e Kokoshi). Parallela millimetrica di Angeleri per il 7-5 e tocco di seconda intenzione di Coppo che manda le squadre all’inversione di campo: 8-6. La Mokaor impatta a quota otto e mette la freccia con Prinetti: 8-9 e time-out EVO. Il parziale rimane aperto e Vercelli scappa via: 8-12 e seconda sospensione per coach Montagnini. Il pallonetto di Angeleri vale il 9-12, ma l’S2M ormai è lontana, con le mani sulla medaglia di bronzo. Soriani e Kokoshi per il 12-13 che riapre miracolosamente il tie-break. L’ex attaccante dell’Alessandria Volley piazza il mani-out del 13 pari e la panchina ospite ferma il gioco. Zambotti per il match-point nero-verde (13-14),annullato da un attacco impreciso di Prinetti: 14-14. L’opposta della Mokaor si rifà a muro (14-15),ma non è ancora finita perché Coppo trova il varco del 15 pari. Ace di Kokoshi (16-15) e il match-point questa volta è per le padrone di casa. Zambotti attacca da posto quattro ma la palla trova sulla sua strada l’astina della rete: 17-15.

(L'Alba Volley)

La finalissima tra Alba ed Orago ha confermato la bontà del tasso tecnico delle due formazioni di B2. Nella prima frazione il team di Salomoni sfrutta un avvio più convincente e chiude per 25-16. Seconda frazione molto combattuta. L’Alba Volley non riesce a scrollarsi di dosso un Orago quanto mai determinato ed organizzato. Solo sul 14 pari le piemontesi riescono a piazzare un break significativo: 19-14. La vittoria è ad un passo. Alba si aggiudica la prima edizione del Memorial “Roberto Ganora” con il parziale di 25-16.

Presenti alla premiazione il presidente della Junior Volley Gabriele Vizio, Alessia e Silvia, figlie di Roberto Ganora e il Dott. Roberto Guaschino in rappresentanza dell’AIL di Alessandria.

LE INTERVISTE DEL DOPO PARTITA

Valentina Ferrari: “Contro Alba potevamo esprimerci meglio, soprattutto nel primo set, ma era la nostra uscita numero uno e qualche imprecisione è più che comprensibile. Stiamo lavorando tanto e bene. Il mio inserimento sta procedendo in maniera splendida e sono stata felice ed emozionato nel dover giocare titolare contro un avversario come Alba”.

Giorgia Del Nero: “Un passo alla volta. Questa prima uscita la giudico soddisfacente. L’intesa con le nuove arrivate sta crescendo ed è stato bello che nella seconda partita siano state coinvolte risultando decisive. Siamo un buon gruppo, che potrà far bene in campionato a patto rimanga umile ed unito soprattutto nei momenti difficili”.

Doris Kokoshi: “Venti giorni fa non sapevo nemmeno che avrei fatto parte di questa squadra. Oggi ho potuto dare il mio contributo in un tie-break combattuto e lottato, contro un signor avversario. Mi sento bene, mi sto inserendo bene ed ho tanta voglia di ritagliarmi uno spazio significativo in una EVO Volley importante”.

Maurizio Montagnini: “Nel complesso posso ritenermi soddisfatto. Le ragazze hanno “rotto il ghiaccio” in due partite molto impegnative. Avversari forti, organizzati, che hanno impreziosito questo nostro esordio. Ho potuto ruotare tutti gli effettivi a disposizione grazie alla disponibilità delle atlete che ho il piacere di allenare. Un gruppo compatto, serio, maturo, che vuol vivere una stagione da protagonista e non ha paura di prendersi le relative responsabilità. Contro Vercelli è stata partita vera, perché si sono visti pregi e difetti di una squadra in preparazione. Ne siamo usciti con il carattere e con la giusta concentrazione”.

 

Semifinali:

EVO Volley-L’Alba Volley-0-2


(11-25 / 18-25)

EVO Volley: Del Nero (K) 5, Furegato 5, Fracchia 5, Dametto, Angeleri 1, Ferrari 2, Deambrogio, Cattaneo, Kokoshi, Rinaldi, Dell’Oste (L) , De Simone (L). All: Montagnini.

L’Alba Volley: Barbero, Alessandria, Sciolla 5, Vigolungo 8, Montefameglio 2, Bovolo 5, Corti 9, Dal Maso 4, Micheletti 2, Mondino (L). Gallo (L). All: Salomoni-Volante.

Servizi vincenti: EVO Volley 1, Alba 7.

Errori al servizio : EVO Volley 3, Alba 6.

Punti a muro: EVO Volley 6, Alba 5.

 

Mokaor S2M VC-Progetto Orago-0-2

(17-25 / 16-23)

Mokaor S2M VC: Bertinazzi (K) 4, Bertolone 5, Lupo L., Leotta 5, Bergamasco, Lupo G., Prinetti 6, Patrucco, Zambotti, Fumarolo, Paggi (L),Breda (L). All: Vigliani-Gherardi.

Progetto Orago: Cantaluppi (K) 4, Maiorano 6, Jimenez 1, Ferrari, Cecchini 3, Selemma 10, Perez 1, Sartore, Zanella 6, Cazzaniga, Giustini, Monni, Provasi (L). All: Zoratti.

Servizi vincenti: S2M 2, Orago 8.

Errori al servizio : S2M 6, Orago 4.

Punti a muro: S2M 4, Orago 4.

 

Finale 3-4 posto:

EVO Volley-Mokaor S2M Vercelli-2-1

(25-12 / 19-25 / 17-15)

EVO Volley: Del Nero (K) 3, Furegato 10, Fracchia 4, Dametto, Angeleri 7, Ferrari 3, Soriani 9, Coppo 2, Deambrogio 3, Cattaneo, Kokoshi 6, Rinaldi, Dell’Oste (L) , De Simone (L). All: Montagnini

Mokaor S2M VC: Bertinazzi (K),Bertolone 5, Lupo L. 1, Leotta 9, Bergamasco 1, Lupo G., Prinetti 8, Patrucco 4, Zambotti 3, Fumarolo, Paggi (L),Breda (L). All: Vigliani-Gherardi.

Servizi vincenti: EVO Volley 7, S2M 6.

Errori al servizio : EVO Volley 9, S2M 0.

Punti a muro: EVO Volley 2, S2M 3.

 

Finale 1-2 posto:

L’Alba Volley-Progetto Volley Orago-2-0

(25-16 / 25-16)

L’Alba Volley: Barbero, Alessandria, Sciolla, Vigolungo, Montefameglio, Bovolo, Corti, Dal Maso, Micheletti, Mondino (L). Gallo (L). All: Salomoni-Volante.

Progetto Orago: Cantaluppi (K),Maiorano, Jimenez, Ferrari, Cecchini, Selemma, Perez, Sartore, Zanella, Cazzaniga, Giustini, Monni, Provasi (L). All: Zoratti.

 

Direttori di gara: Foschi Stefano, Difrancesco Silvia e Virgillito Enrico di Torino.

Classifica finale: 1 L’Alba Volley, 2 Progetto Volley Orago, 3 EVO Elledue, 4 Mokaor S2M Vercelli.

Ricerca in corso...