La casalese Francesca Napodano argento alle Universiadi

La nazionale femminile di volley sconfitta ieri sera in finale dalla Russia (1-3)

EBOLI

(Una fase della finale Italia - Russia - Fotografia dal sito della FederVolley)

Si è chiusa con una medaglia d’argento l’avventura della nazionale italiana femminile di volley, nella quale gioca anche la casalese Francesca Napodano, alle Universiadi 2019. Ieri sera, al PalaSele di Eboli, di fronte a una bella cornice di pubblico, le azzurre sono state superate 1-3 (21-25, 25-15, 24-26, 18-25) dalla forte Russia.

Una piccola delusione dopo un bellissimo torneo per le ragazze di coach Marco Paglialunga che non si sono espresse al meglio e hanno pagato a caro prezzo i tanti errori commessi.

Nel primo set la squadra azzurra ha incontrato diverse difficoltà e le russe ne hanno approfittato. La reazione italiana è arrivata nel secondo parziale, quando Nicoletti e compagne hanno dominato le avversarie. Il terzo set è stato la chiave di volta del match, le ragazze di Paglialunga nel finale hanno sprecato delle ottime occasioni e la Russia si è imposta ai vantaggi. Al rientro in campo l’Italia è subito scivolata indietro e non ce l’ha più fatta a riaprire la gara.

Per la nazionale azzurra si tratta della prima medaglia d’Argento alle Universiadi, dopo le due d’Oro conquistate nelle edizioni 1991 e 2009.

ITALIA-RUSSIA 1-3

(21-25, 25-15, 24-26, 18-25)

ITALIA: Perinelli 12, Botezat 9, Nicoletti 14, Villani 8, Berti 5, Cambi 1, De Bortoli (L). Napodano, Angelina 4, Nwakalor 2, Bosio. N.e: Molinaro. All. Paglialunga

RUSSIA: Zaitseva 8, Novik, Voroeyeva 8, Evoakimova 9, Lazareva 24, Sperskaite 15, Kurnosova (L). Ryseva, Zubareva 1. N.e: Smirnova, Stlnaya, Russu. All. Voronkov

Durata set: 27’, 23’, 30’, 25’.

Italia: 1 a, 11 bs, 11 mv, 26 et.

Russia: 8 a, 15 bs, 11 mv, 33 et.

Note: cartellino rosso alla Russia nel 4° set sul 12-16.

 

Ricerca in corso...