Evo ElleDue, tesserata Viviana Angeleri

Entrano nel vivo le trattative per la costruzione della nuova squadra di serie C femminile

CASALE MONFERRATO

Le trattative per la costruzione della nuova Evo di serie C femminile entrano nel vivo. Sono settimane decisive quelle in cui il Direttore Sportivo Pietro Del Nero si sta muovendo alla ricerca dei profili idonei a completare ed ha rinforzare l’organico rossoblu a disposizione dei tecnici Ruscigni e Montagnini.

L’obiettivo dichiarato è quello di far meglio della stagione precedente, chiusa ad un solo punto dal podio e di conseguenza dai play-off promozione.

La “rosa” dovrà essere duttile, esperta, affidabile e con la possibilità di lanciare alcune ragazze dalle interessanti prospettive. Nella stagione 2018-19 un paio di titolari (Furegato e Farina) partirono da debuttanti per crescere gara dopo gara fino a diventare due autentiche certezze (877 punti in due tra campionato e coppa).

Il primo acquisto ufficiale per la nuova stagione è quello di Viviana Angeleri, ragazza giovane ma di provata esperienza. Conosciamola meglio. Nata a Mede il 30 luglio del 2001, ha iniziato a giocare a pallavolo (minivolley) nella società RINS Mede, con la quale ha vissuto tutte le esperienze legate al settore giovanile. Il punto più alto è stato raggiunto con la conquista del titolo provinciale under 13. Quello fu un campionato importante per Viviana perché la consacrò definitivamente come perno inamovibile del suo team giovanile.

Fino all’under 16, giocata in collaborazione tra Rins Mede e Mortara, il neo-acquisto rossoblu rimase nel club di appartenenza. Fu notata dal Volley Garlasco, che la ingaggiò per il proprio gruppo in serie B1. Tre stagioni in quella categoria e tre anni dove Viviana ha potuto incrementare il proprio bagaglio di esperienza. Ora, nell’anno della maturità (è iscritta al quinto anno del Liceo Sportivo Sobrero di Casale Monferrato),il trasferimento alla EVO. Una squadra che non nasconde le proprie ambizioni.

“Sono felice di poter affrontare questa nuova avventura – commenta Viviana Angeleri – e non mi spaventano certo le responsabilità che tutte dovremo avere in un progetto così importante. Non sono affatto spaventata, anzi! Sono estremamente stimolata in maniera positiva”.

La scelta è arrivata dopo un paio di allenamenti. “E’ scoccata subito la scintilla. Con l’ambiente, con le compagne e soprattutto con l’allenatore. Mi è sembrato molto preparato, schietto ed onesto. Qualità fondamentali per gestire al meglio una squadra ed un campionato”.

Che tipo di giocatrice è Viviana Angeleri? “Il mio ruolo è quello di posto quattro. Mi piace attaccare, ma ho una predilezione per la fase difensiva. E’ bello salvare quel pallone in più che in un set e in una partita può fare la differenza”.

A dirla tutta, la tua nuova città già la conosci: “Studio qui da diversi anni e mi sono ambientata bene. Sono sicura che sarà la stessa cosa per la mia nuova squadra. Sono carica e non vedo l’ora di iniziare”.

Ricerca in corso...