Evo Elledue, sconfitta nello scontro diretto con l'Oasi Cusio

Gialloblu battute dopo l'ennesimo tie break: 2-3

Alessandria

L’ultima gara che la EVO Elledue ha disputato alla Centogrigio Arena, ha proposto alle rossoblu di Ruscigni e Montagnini lo scontro diretto con l’Oasi Cusio Sud Ovest, formazione di San Maurizio Dopaglio. In palio il consolidamento del quarto posto, in attesa dei risultati delle squadre che occupano i tre gradini del podio. Recuperata Giorgia Del Nero, il sestetto è completato da Furegato (opposta),Farina-Fracchia(centrali),Dell’Oste-Deambrogio (attaccanti di posto quattro) e Imarisio (libero). Cusio replica con Branca, Lanzoni, Tumiati, Caimi, Previtali, Gallina e Vaccaro (libero).

Nell’otto a tre iniziale c’è lo “zampino” delle attaccanti ospiti che commettono cinque errori. Time-out per coach Milanesi ed alla ripresa delle ostilità arriva il cambio palla del Cusio: 8-4. Sull’asse Dell’Oste-Fracchia-Del Nero la Elledue costruisce un cospicuo vantaggio (12-4) e la panchina dell’Oasi sfrutta la seconda sospensione discrezionale. Il muro dell’Evo è attento e la fase di rigiocata trova in Deambrogio un ottimo terminale: 19-10. Sono solo tre gli errori commessi dalle rossoblu e sul 19-11 Ferraris sostituisce Lanzoni. Non resta che gestire il finale di un set mai in discussione. Dopo un paio di sbavature Dell’Oste e compagne fissano il punteggio sul 25-15 (doppio ace di Furegato).

Il Cusio gioca meglio dopo l’inversione di campo (3-5) trascinato da Branca da posto quattro. Dai nove metri Furegato si conferma cecchino infallibile e le padrone di casa mettono la freccia sul 6-5. Notevole l’intensità difensiva espressa dalla EVO Elledue: 9-5 e time-out per coach Milanesi. Riprese dal proprio allenatore, le ospiti reagiscono in maniera positiva (11-11),ma la notizia che preoccupa maggiormente è quella relativa all’ingresso in partita dell’Oasi Cusio: 11-12 e time-out per Marco Ruscigni. Matilde Gallina trascina le compagne al 12-16 ed alla seconda sospensione richiesta dalla Elledue. EVO a meno due (16-18) e nuovo allungo ospite (16-20) per una frazione che sembra compromessa. Tre errori consecutivi della squadra ospite ed un ace di Furegato, ridanno ossigeno alle padrone di casa: 20-20 e time-out Cusio. Corino-Gatti per Furegato-Del Nero: doppio cambio Elledue sul punteggio di 20-21. La parallela di Gatti vale il 22 pari per un finale di set a dir poco infuocato. L’Oasi piazza un break di tre a zero ed impatta il match con un meritato 22-25.

L’avvio di terzo set è marchiato a fuoco da Alice Farina: 4-1. Reazione ospite (5-6) e partita che entra nella sua fase decisiva. Tre errori in attacco consecutivi obbligano al time-out coach Ruscigni: 5-8. La EVO Elledue è in evidente stato confusionale e solo ritrovando un po’ di ordine può rientrare nel match. Imarisio è in versione “muro di gomma”, ma il resto della difesa rossoblu non è altrettanto reattivo. Corino per Del Nero sul punteggio di 8-13, massimo vantaggio ospite. Alla fine del primo set nessuno avrebbe immaginato un risvolto del genere: 9-16 e time-out Elledue. Gatti per Deambrogio sul 14-19 e Oasi che vola verso il traguardo con il servizio di Branca. L’EVO viaggia a corrente alternata e non è sufficiente per abbozzare il tentativo di rimonta. Tra le mura amiche le rossoblu non erano mai andate così in difficoltà, nemmeno contro la capolista Alba: 18-25.

L’inerzia della gara si è spostata nella metà campo ospite (2-5) ed occorre una prova di carattere per rivedere la luce: 5-5. Non è la miglior Elledue, ma l’intensità c’è e sul vantaggio di 10-7 è coach Milanesi ad interrompere le operazioni. Del Nero, Fracchia e Farina imbastiscono il 19-13, ma per conquistare un singolo punto bisogna soffrire in tutti gli scambi. Le castagne dal fuoco le toglie l’ex centrale di Novi Ligure e quando la battuta di Furegato cade nel campo avversario dopo essersi arrampicata sul nastro, il tabellone indica un tranquillizzante 23-16. Time-out EVO sul 23-19 e tie-break sigillato dalle conclusioni di Del Nero e Deambrogio: 25-19.

E’ la quinta volta (in 10 gare) che le rossoblu arrivano al quinto set. Gallina da posto quattro non fa prigionieri e si cambia campo con le ospiti avanti per 5-8. L’ace di Tumiati assomiglia tanto ad una resa perché il pallone cade tra tre giocatrici rossoblu. La sconfitta, la seconda in casa, sta assumendo contorni ben definiti e per quello che si è visto in campo è l’Oasi a poter recriminare maggiormente. Time-out Cusio sul 7-10 e pallonetto sapiente di Gallina, per distacco la migliore in campo. Mostruosa difesa ospite e veloce al centro cestinata da Fracchia: 7-12 e sipario. Gli ultimi tre punti sono un dettaglio; l’Oasi Cusio espugna la Centogrigio Arena più che meritatamente: 11-15.

EVO Elledue-Oasi Cusio Sud Ovest-2-3

(25-15 / 22-25 / 18-25 / 25-19 / 11-15)

EVO Elledue: Dell’Oste (K) 7, Del Nero 5, Furegato 21, Farina 11, Fracchia 14, Gatti 1, Deambrogio 11, Corino, Falabrino F., Imarisio (L),Papillo (L). All: Ruscigni-Montagnini.

Oasi Cusio Sud Ovest: Poletti (K),Branca 13, Lanzoni 10, Tumiati 11, Tozzini, Chiozza, Caimi 2, Previtali 5, Gallina 22, Desillani, Ferraris 2, Vaccaro (L),Giacomazzi (L). All: Milanesi-Aquilia.

Servizi vincenti: EVO Elledue 11, Oasi 9.

Errori al servizio : EVO Elledue 7, Oasi 4.

Punti a muro: EVO Elledue 11, Oasi 11.

Ricerca in corso...