'La Milano - Sanremo? Facciamola passare da Casale Monferrato'

Dopo il rifiuto di Alessandria, la proposta del consigliere Fabio Lavagno al sindaco Federico Riboldi

CASALE MONFERRATO

È di oggi la notizia che Alessandria non ha data il permesso di transito per la Milano – Sanremo, la tradizionale classica di apertura della stagione ciclistica internazionale (di solito si disputa ad inizio marzo) che quest'anno si svolgerà, a causa del rinvio dovuto alla pandemia Covid, sabato 8 agosto.

E subito il consigliere comunale del Partito Democratico Fabio Lavagno, appassionato di ciclistico, ha colto l'occasione per chiedere al sindaco Federico Riboldi di far passare in Monferrato la corsa ciclistica.

“Caro Sindaco – scrive Lavagno - immagino abbia letto anche tu del rifiuto da parte di Alessandria di far transitare la Milano-Sanremo sulle strade (probabilmente disastrate) della città”.

“Allora mi chiedo: perché non lo facciamo noi? Perché non diamo la disponibilità agli organizzatori di passare per Casale per dirigersi verso l’Astigiano, provenendo da Valenza?”

“Sarebbe un bel segnale in un momento straordinario per una corsa che di per se è straordinaria tanto da essere una “classica” tra le più famose al mondo e che quest’anno si svolgerà su un percorso eccezionale ed inedito e in una data altrettanto eccezionale ed inedita”.

“Sarebbe oltretutto il modo per provare a sognare con gli organizzatori (che sono gli stessi del Giro d’Italia) un evento più prestigioso per il futuro capace di essere vetrina nazionale per il nostro Monferrato patrimonio Unesco, che in questi mesi si sta riscoprendo sempre più attrattivo ed è interessato da un notevole incremento di visitatori”.

Ricerca in corso...