Torneo revival alla Nuova Casale

Tutti i partecipanti vestiti con abiti d'epoca

CASALE

In uno sport sempre più muscolare e troppo spesso privo di gesti “nobili”, l’idea di organizzare un torneo di tennis in cui è d’obbligo l’uso delle racchette di legno e vestire rigorosamente in bianco è stata quanto mai azzeccata. I fautori di questa iniziativa rivolta ai soci e svoltasi presso i campi dello Sport Club Nuova Casale sono stati Giorgio Dal Pos e Giuseppe Manfredi.

Per Dal Pos l’estate 2010 è risultata molto “calda” visto che in società si è messo in luce anche come autore di un ironico “bestseller” intitolato “Il grande circolo dei bon” trasposizione delle vicissitudini del circolo di via Marzabotto in un ideale Sport Club statunitense.

Il torneo “revival” maschile  e femminile di doppio intitolato “C’era una volta il tennis”, svoltosi il fine settimana scorso, ha visto impegnate ben 16 coppie in campo maschile in un tabellone ad eliminazione diretta e quattro partecipanti del “gentil sesso” che si sono sfidate in incontri di doppio in un girone all’”italiana”. Gli incontri della manifestazione si sono svolti tutti all’insegna del divertimento e del “fair play”.Oltre a sfidarsi a colpi di racchetta, tra i soci c’è stata molta competizione anche a livello di abbigliamento vista la simpatica idea degli organizzatori di eleggere mister e miss del torneo.

Cogliendo l’occasione al balzo, diversi partecipanti si  sono presentati in campo con completi degni dei giocatori della primi decenni del secolo scorso. In campo maschile raccogliendo un voto unanime da parte della giuria si è aggiudicato il titolo Luigino NavazzottI (fantastici gli accessori con cui si è presentato in campo) mentre in campo femminile sono state elette a pari merito Franca Brunelli e Tina Calleri.

Ma andiamo a vedere cosa è successo durante i tre giorni di gare. Dopo i sorteggi iniziali per definire le 16 coppie del tabellone maschile,  risultava evidente che la favorita d’obbligo era la coppia formata da Maurizio Canegallo e Giorgio Raffaldi.  Dopo aver sconfitto in semifinale l’ottima coppia formata da Quartero e Cellini, in finale i favoriti  si trovavano di fronte la sorprendente coppia composta da Bagnasco e Antiga, autori di una convincente performance in semifinale con Zola-Comoglio.

In finale per premiare i finalisti e per favorire lo spettacolo, la formula del set singolo al meglio dei 5 games veniva accantonata per dare spazio ai classici due set ai 6 con tie break secco in caso di un set pari. Le due coppie regalavano un ottimo spettacolo disputando due set molto combattuti ed incerti terminati entrambi per 6/4 a favore di Canegallo-Raffaldi. In campo femminile il girone all’italiana eleggeva come vincitrice la coppia femminile composta da Franca Brunelli e Paola Venesia.

Per festeggiare in maniera consona questa bella iniziativa questo venerdì si terrà in società una cena per i partecipanti. Un ringraziamento particolare e doveroso, da parte degli organizzatori e dello Sport Club Nuova Casale, a tutti coloro (soci e non) che hanno messo a disposizione dei giocatori la loro collezione di racchette in legno.

Redazione On Line
Ricerca in corso...