Tennis: la Nuova Casale pensa alla A2

Battuto il Giotto Arezzo, domenica 16 giugno, alle 10, cominciano i play off con la gara secca casalinga con il Ct Barletta. Avanti anche la D1 maschile

CASALE MONFERRATO

(Nella foto: Vittorio Pansecchi)

Sono bastati due anni ai ragazzi della serie B Maschile della Nuova Casale per centrare l'obiettivo Play Off, e l'hanno fatto dimostrando talento, tecnica e un grande spirito di sacrificio.

Una squadra fatta di esperti giocatori e giovani promesse che hanno saputo cogliere gli uni dagli altri spunti per migliorarsi, esportando così un modello di società organizzata e ben strutturata sia dal punto di vista dell'impiantistica che dalla qualità dello staff tecnico.

A cominciare dal Presidente Lorenzo Tiengo che, anno dopo anno e tassello dopo tassello, è riuscito a creare un ambiente sano e confortevole per tutti, avendo anche il coraggio di cambiare e rinnovare, nella scorsa stagione, attori e protagonisti di questa formidabile avventura.

E domenica scorsa la ciliegina sulla torta, con la vittoria tra le mure amiche per 4-2 contro il CT Giotto Arezzo, consolidando il secondo posto nel girone dietro al Circolo Tennis di Bari.

Tutte le emozioni arrivano dalla prima parte di giornata, con il turno dei singoli.

Il solito Lorenzo Cannella, più puntuale di un orologio svizzero, non manca l'appuntamento con il successo e, con il punteggio di 6/3 6/1, non lascia speranza a Riccardo Cecchi che pur prova a combattere per 90 minuti.

Non va così bene ad Alessandro Demichelis che forse per la prima volta quest'anno si trova veramente in difficoltà. Pur reggendo bene il primo set, comunque perso per 4/6, deve arrendersi nettamente a Pietro Fanucci nel secondo subendo un brutto 0/6.

E' il momento della seconda apparizione in serie B di Vittorio Pansecchi che sicuramente non è stato fortunato a trovare sulla propria strada il più esperto Federico Raffaelli. Il match si dimostra subito difficoltoso per il giovane della Nuova Casale, che in poco più di un'ora di gioco deve arrendersi incassando un doppio 1/6.

Ma fortunatamente è il turno di un ritrovato Edoardo Eremin, che con una solida prestazione riesce a riportare in parità la giornata. Grande partita nel primo set, con il suo avversario Andrea Pecorella che lotta su ogni palla dovendo però comunque arrendersi per 7/6. Più agevole il secondo (6/3),con il padrone di casa che fissa, in attesa dei doppi, il punteggio sul due pari.

Si va ai doppi con la sensazione che sarà una lunga giornata, non scritta e piena di insidie ma non sarà così. Gli ospiti fanno un doppio ritiro, giocando complessivamente 22 minuti. Poco quindi da raccontare dal punto di vista sportivo, se non il secondo esordio per i padroni di casa.

(Nella foto: Emanuele Ceridono)

Dopo quello di Vittorio Pansecchi della settimana scorsa, ha trovato spazio Emanuele Ceridono, classe 2000 che ormai da tempo di allena sui campi della Nuova Casale. Anche per lui ci si aspetta una grande crescita, e gli auguriamo così come per Pansecchi un futuro sportivo ricco di soddisfazioni!

Ora l'avventura entra ancor di più nel vivo, con il play-off dietro l'angolo. Si gioca per qualcosa di importante, si gioca per l'A2 che sembra sempre più vicina e che sicuramente negli spogliatoi della “Nuova” inizia a risuonare non più come qualcosa di irraggiungibile. La prima squadra avversaria da superare sarà il CT Barletta, che verrà a Casale per la gara secca.

Gli ospiti vengono dall'ultimo turno di riposo che gli ha garantito il calendario, ma che nelle ultime quattro partite giocate ha collezionato tre vittorie ed un pareggio.

I ragazzi del presidente Francesco de Martino arriveranno in Piemonte per affrontare il prossimo impegno, a detta del direttore sportivo Frezza, con i nervi distesi e con la convinzione di potersela giocare con tutti.

Se queste sono le premesse ci immaginiamo che sui campi della Nuova Casale, domenica 16 giugno a partire dalle ore 10,00 sarà vera battaglia e solamente una delle due compagini potrà accedere al turno successivo, dove già con le racchette in mano, ci saranno gli atleti del CT Mario Stasi di Lecce.

(La squadra D1 maschile)

Prosegue il anche il cammino della D1 Maschile con la qualificazione al tabellone regionale. Chiaria, Morini, Intorcia, Manfredi, Debernardi e Garbin si sono aggiudicati questo traguardo con la vittoria per 5/1 sul Country Club Cuneo di domenica scorsa.

Terminata l'avventura nel campionato le ragazze non si fermano. Eccellente la partecipazione di Camilla Gennaro, Rebecca Casoli e Emma Rizzetto al torneo Avvenire U16 che si sta disputando sui campi del Tennis Club Ambrosiano.

Gennaro si è fermata al 3° turno di qualif. perdendo contro Carlotta Moccia per 2/6 4/6. Come lei si è fermata anche la Casoli allo stesso turno con la Pedretti per 4/6 1/6.

La Rizzatto invece già al tabellone si è arresa alla Marijana Majetic per 4/6 6/7, dopo che era riuscita ad aver la meglio su Katerina Dimitrova.

Ricerca in corso...