La squadra maschile della Canottieri Casale a Bassano per centrare la finale

Domenica 24 novembre, a partire dalle 10, in terra vicentina andrà in scena la gara a turno unico per accedere alla finale contro il Tennis Club Genova 1893

BASSANO DEL GRAPPA

La Canottieri Casale affronta nella semifinale play-off della Serie A2 maschile la Società Tennis Bassano.

Dopo la maratona durata dodici ore in terra siciliana nell’ultima giornata di regular season contro il Filari Tennis, chiusa con un pareggio 3-3, fondamentale per il punto raccolto ai fini della classifica, domenica 24 novembre, a partire dalle ore 10, in terra vicentina andrà in scena la gara a turno unico per accedere alla finale contro il Tennis Club Genova 1893.

La squadra arrivata seconda nel girone 3, con 12 punti conquistati, frutto di tre vittorie e tre pareggi si presenta da autentica outsider, con giocatori ben equipaggiati, senza picchi di classifica internazionale. Tommaso Gabrieli, 2.2, vivaio, e l’austriaco Lennart Hampel, anche lui 2.2 e 760 Atp, guidano il roster dei vicentini.

Sulla terra rossa indoor del club bassanese scenderanno in campo per i veneti anche Francesco Salviato (2.3, vivaio),Edoardo Sardella (2.4),i fratelli Giovanni e Matteo Dal Zotto (rispettivamente 2.4 e 2.5),Mattia Bedolo (2.6),Luigi Zitarosa (2.7, vivaio),Matteo Baldi (2.8),Filippo Bonamin (3.1),Igor Alberti (3.1, vivaio),Andrea Bresolin (3.1),Marco Moretto (3.3),Francesco Lanaro (3.3),Leonardo Vario (3.4) e Jacopo Borso (3.4, vivaio).

Una lunga lista di giocatori che ha permesso alla squadra bassanese di arrivare alla post season.

A parlarci di come affronteranno la trasferta i suoi ragazzi è il capitano casalese Marco Bella, ancora una volta asso nella manica nelle difficili e delicate trasferte di A2: «L’obiettivo principale è stato raggiunto per il quarto anno consecutivo. Siamo stati vicinissimi al secondo posto. Siamo stati un grande team, il match che ci ha mostrato il reale valore della squadra è stato quello di prima giornata contro la corazzata Sinalunga. Andremo a Bassano cercando di espugnare una superficie di gioco più familiare come quella della terra battuta. I nostri giovani crescono bene e stanno dando un importante contributo alla causa. Saremo in fiducia e vorremo trasferire l’entusiasmo nel gioco che metteremo in mostra».

In campo femminile, la Cano si è qualificata già per la finalissima e starà a guardare la sfida in Alto Adige tra il Tennis Club Rungg e il Circolo Tennis Bari. Il ritorno dell’ultimo atto sarà disputato domenica 8 dicembre. La certezza è che le ragazze di Giugiu Massola e Giulia Gabba si stanno allenando duramente. La posta in gioco è altissima.  

Ricerca in corso...