Dieci a zero: la Canottieri conquista tutto a Bari e Messina

Vittorie convincenti sia per la squadra maschile (6-0) che per quella femminile (4-0) nella terza giornata del campionato di A2

CASALE MONFERRATO

Dieci match vinti dalla Canottieri Casale, impegnata nella terza giornata di Serie A2 di tennis a squadre.  A Messina, nella sfida sul veloce contro il Circolo Tennis Rocco Polimeni di Reggio Calabria, la formazione maschile ha chiuso 6-0, conquistando tutti i match della sfida. Per arrivare al conclusivo dieci a zero di incontri a favore, ci ha pensato il team in rosa, calando il poker (4-0) sulla terra rossa del Circolo Tennis Bari, e confermando saldamente la prima piazza del girone-1.

Proprio dal capoluogo pugliese, parte la cronaca del terzo turno di A2. Questa la formazione scelta dai capitani Giugiu Massola e Giulia Gabba per la sfida di cartello contro le baresi. La bolognese Stefania Rubini (1.10) è pronta come numero due dei singolari per sfidare Natascia Piludu (2.4): dopo un primo set conquistato per sette giochi a cinque, la beniamina casalese rifila 6-2 alla giocatrice di casa. Identico punteggio ma a ordine invertito per la numero 1 ‘Cano’, la bulgara Elitsa Kostova (1.6) contro la tennista pugliese Eleonora Alvisi (2.2),chiudendo l’incontro in un’ora e trentaquattro minuti. Canottieri avanti 2-0. Nel match tra numero tre, la milanese Lisa Pigato (2.3) vuole conquistare uno scalpo importante contro la ex top 100 Wta Zuzana Kucova (2.6). Partenza sprint della ragazza classe 2003, vivaio giallorosso, che si aggiudica il set per 6-3. Nel secondo parziale, Pigato complica il set, da 5-3 e servizio, arriva la rimonta della slovacca, che lo conquista per 7-6. Assolo finale di Lisa che lo porta a casa 6-1. Altra prova di maturità per la sedicenne lombarda, lanciata verso il professionismo. Tris Canottieri. La ciliegina sulla torta arriva dalla coppia Rubini-Pigato, che con un periodico 6-4, fermano Kucova e Piludu. Nella quarta giornata, domenica 27 ottobre, altro derby piemontese, sempre a Casale, dopo quello vinto con Cuneo,  contro le torinesi del Circolo della Stampa Sporting ‘A’, che nel terzo turno ha ceduto per 3-1 in casa contro le romane dell’Eur. Nell’altra gara, giocata in anticipo, Palermo batte Cuneo 4-0.

In campo maschile buon test contro Reggio Calabria. Gregorio Biondolillo (2.4),numero due della formazione, non lascia spazio a Emanuele Tarsia (2.8) fermandolo  6-0, 6-0. Il capitano Marco Bella (2.4) non smentisce i favori del pronostico e vince 6-1, 6-3 contro Nunzio Di Pietro (3.1). Singolarista numero uno, Vaclav Safranek (2.1) s’impone contro il pericoloso Andrea Grazioso (2.3),capace lo scorso anno di battere lo stesso avversario ceco: questa volta 6-3, 7-6 per il nativo di Brno. Il quarto punto arriva da Lorenzo Reale (2.4): 7-5, 6-3 a Fabrizio Sarra (3.5). Esordio vincente in doppio per Luca Barbonaglia (2.7) in coppia con Bella (3-0 e ritiro per Sarra e Di Pietro),a segno Alessio Demichelis e Safranek contro Grazioso e Tarsia (7-5, 6-2). In campo maschile, nel girone 4, l’unica gara disputata è stata a senso unico per i giganti senesi di Sinalunga: vittoria in casa per 6-0 contro i milanesi dell’Ambrosiano. Domenica 27 ottobre riposo per il team monferrino, che il 1° novembre se la vedrà con i parmensi del Circolo del Castellazzo.


 

Ricerca in corso...