Canottieri: poker femminile nel derby con Cuneo

Le ragazze di A2 vincono 4-0, mentre i ragazzi sono sconfitti 4-2 in casa del Tennis Club Ambrosiano

CASALE MONFERRATO

Dolce-amaro per la Canottieri Casale nella seconda giornata di Serie A2 di tennis a squadre. Se in casa le ragazze conquistano con un netto 4-0 il derby piemontese contro il Country Club Cuneo, a Milano va a segno il team ospitante del Tennis Club Ambrosiano per 4-2.

I capitani Giugiu Massola e Giulia Gabba scelgono di schierare ben due tenniste del ‘vivaio’ monferrino: l’esordiente, davanti al proprio pubblico, Lisa Pigato (2.3),scelta come numero due dei singolari e la valenzana Enola Chiesa (2.4),terza giocatrice della formazione domenicale. Pigato pare subito pimpante e mette in difficoltà Greta Schieroni (2.4),pressandola da fondo campo e alternando discese a rete di pregevole fattura. 6-0 per la giocatrice lombarda classe 2003. Nel secondo set, Lisa non demorde e prosegue sull’onda dei sei giochi conquistati, chiudendo 6-1.

La ‘collega’ Enola copia Pigato e il gioco aggressivo paga contro Maddalena Giordano (2.5): 6-2, 6-0 e doppio vantaggio Canottieri.

Campo centrale pronto ad attendere la ‘tigre’ di Bologna, Stefania Rubini (1.10),schierata da numero 1 della giornata, e opposta alla cuneese Jessica Bertoldo (2.3). Rubini subito ‘on fire’. Primo set chiuso 6-1, con risposte fulminanti e smorzate di puro e leggero tocco. La seconda partita è fotocopia del parziale di apertura. Gli applausi del pubblico acclamano il 6-2 finale. 3-0 per le ‘girls’ Cano.

Per il poker, Massola si affida proprio a Rubini e Pigato:  inedita coppia casalese opposta a Giraudo e Prato. Prova certamente di carattere e fantasia per le due tenniste casalesi. Rubini crea, Pigato chiude gli scambi. 6-1, 6-2 per le monferrine, che danno prova di essere pronte a qualsiasi test di campionato. Altri tre punti in classifica.

In terra meneghina, i ragazzi, dopo l’ottimo pareggio di prima giornata contro Sinalunga, sarebbero dovuti tornare dalla trasferta con almeno un punticino, ma bravo l’Ambrosiano a saper sfruttare tutte le chances. Il numero due casalese, Alessio Demichelis (2.4) prova a mettere in difficoltà Giuseppe La Vela (2.3): avanti 2-1 nel primo set, Alessio si fa superare dal lombardo fino al 6-2. Nel secondo parziale Demichelis prova a recuperare, ma cede 7-5.

Garanzia Marco Bella (2.4) come singolarista numero 3 dei monferrini. Agevole vittoria 6-2, 6-4 contro il pari classifica Manuel Massimino. Battaglia verace quella tra i numeri quattro Gregorio Biondolillo e Filippo Speziali (entrambi 2.4). ‘Greg’, con un break, fa la differenza per vincere il primo set per sei giochi a tre. Il secondo parziale è del milanese che lo conquista per 6-2. La terza frazione è un susseguirsi di emozioni, fino a quando il giocatore di casa lo chiude 7-5.

Certamente ci si sarebbe aspettati una diversa prova da parte del croato-argentino Pedro Cachin (2.1) contro il talentuoso Federico Arnaboldi (2.3). Match incolore per il top 300 Atp, portacolori di Viale Lungo Po Gramsci, con un avversario capace di cogliere ogni defaillance di Pedro: 6-3, 6-1.

Due doppi per ripetere i ‘brividi’ della prima giornata. Bella e Demichelis a segno contro Speziali e Massimino, Cachin e Biondolillo ko contro La Vela e Arnaboldi.

Domenica prossima trasferte impegnative per entrambi  i team: ragazze sui campi del Circolo Tennis Bari, mentre i maschi andranno a Messina per giocare contro il CT Rocco Polimeni di Reggio Calabria.

Recuperare le energie sarà determinante per affrontare entrambe le sfide. Da una parte resettare dopo il ko a Milano e dall’altra proseguire sulla giusta strada intrapresa in campo femminile.

Ricerca in corso...