Canottieri, A1 femminile: nella battaglia prevale Lucca

Ottimo punto per la squadra di A2 maschile impegnata in casa della capolista Bologna

CASALE MONFERRATO

(Fotografie di Luca Mucci)

Doveva essere battaglia e così è andata, ma a imporsi sul centrale della Canottieri Casale è il Circolo Tennis Lucca per 3-1 nella terza giornata di A1 femminile. Sfide decise da pochi punti o da un pizzico di fortuna in più per le ambiziose ‘matricole’ toscane.

Pronti via. Stefania Rubini (2.1) è l’avversaria di Jessica Pieri (1.9). La tennista ospite è partita al meglio scappando nel punteggio e rispondendo a ogni colpo della bolognese, fino a chiudere il set sul 6-3. Nel secondo parziale, Stefania sembra riordinare le idee per poter prendere il vantaggio di 3-1, ma Pieri è brava a restare agganciata all’avversaria. Rubini serve per il set sul 6-5, ma la giocatrice ospite porta il set al tie-break. Mente fredda per Pieri che non vuole addentrarsi in un terzo e decisivo parziale e chiude 8-6 il tie-break in due ore esatte di match.

Altrettante due ore non sono state sufficienti a Deborah Chiesa (1.8) a portare in parità l’incontro. L’avversaria è la compagna di Fed Cup Jasmine Paolini (1.4). Primo set con la numero uno lucchese in gran spolvero e sempre attenta alle mosse di Chiesa: 6-3. Il secondo si apre con un break per la trentina della ‘Cano’ che sostenuta dal gran pubblico monferrino serve sul 5-3 per riportarsi a galla. Break recuperato dalla Paolini che però spreca tante occasioni e consegna il parziale a Deborah (6-4). Il finale è da thriller. Jasmine ‘scalda’ i motori e scappa via di un break. Chiesa prova la rimonta a suon di ace e discese a rete, ma Lucca chiude 6-3, nell’abbraccio finale tra le due protagoniste.

Nel terzo singolare, il ‘muro’ di Tatiana Pieri (2.2) non viene ‘abbattuto’ dalla costanza di Enola Chiesa (2.3). Il primo set è della toscana (6-0),nel secondo parziale Tatiana comincia a sbagliare qualcosa in più ed Enola prende coraggio facendosi sotto 4-5. La lucchese porta alla vittoria le compagne sul 6-4 finale.

Si va al doppio. Enola e Stefania Rubini opposte a Tatiana Pieri e Jasmine Paolini. Un buon test per le casalesi che si divertono a vincere contro la coppia ospite. Primo set 7-5. La ‘Cano’ di capitan Giulia Gabba si conferma eccellente doppista e vince 6-3.

Nell’altra sfida del girone-1, Genova travolge Faenza e attende le monferrine nel prossimo turno.

Ottimo pareggio, che conferma le ambizioni del team di A2 maschile, sul campo del capolista Circolo Tennis Bologna (3-3). Capitan Marco Bella (2.4) conquista un punto pesantissimo contro Fabio Mercuri (2.3): una volta ceduto il primo set 6-2, Marco non demorde e strappa il servizio al bolognese, conquistando 6-4 il parziale. Terzo set assolo casalese 6-2.

Sull’altro campo del club felsineo, Gregorio Biondolillo (2.4) cede 6-4, 6-2 a  Marco Pedrini (2.2) dopo essere stato avanti 4-2 nel primo set. L’argentino Pedro Cachin (2.1) fatica ma conquista il punto contro Luca Pancaldi (2.2): primo set perso 6-3, poi tanto equilibrio fino al 4-4, quando Pedro entra in fiducia e chiude 6-4, 6-2 il match.

Alessio Demichelis (2.5) va ko nella sfida con Manuel Righi (2.4). Primo set stabile fino al 5-5 (dopo la rimonta di Alessio da 1-4),ma Righi termina la sfida 7-5, 6-1. Nei doppi: Cachin e Bella a segno su Mercuri e Righi 6-2, 6-1, mentre Pancaldi e Pedrini con un periodico 6-2, chiudono la giornata contro Demichelis e Biondolillo. Alla quarta di A2: Siracusa ‘strapazza’ Reggio Calabria e Treviglio vince contro Firenze.

Ricerca in corso...