Ancora successi per il tennis casalese targato Canottieri

Anita Luetti seconda al master, Marco Bella pronto per la A1

CASALE

Ancora una volta il tennis femminile casalese si dimostra vincente!
Anita Luetti, classe 1999,classifica 4.4, già campionessa regionale under 10, non riesce a portare a casa il titolo del circuito regionale Master Series, la cui fase finale si è tenuta al Tennis Rivoli 2000.

L’allieva del maestro Giugiu Massola proveniva da una lunga estate fatta di tanti impegni sportivi, tra cui la positiva trasferta in Spagna, la prima partecipazione ad un torneo internazionale under in Serbia e i Campionati Italiani under 11 tenutisi a Serramazzoni.
A Rivoli, Anita usciva sconfitta in finale dalla tesserata per il C.T. Biella Giulia Monteleone con il punteggio di 62 64.

La casalese, portacolori della Canottieri, aveva già affrontato la biellese classificata 4.2 al Trofeo TTK disputatosi sui campi di Viale  Lungo Po Gramsci nello scorso mese di marzo.
Complimenti, comunque, ad Anita per i successi conquistati in questo 2010 non ancora concluso. Per lei gli allenamenti in vista della prossima stagione sono già cominciati.
I successi targati Canottieri continuano anche con il più esperto Marco Bella.
“Bum Bum” ha concluso l’estate nel migliore dei modi ed è pronto ad affrontare al meglio la prossima Serie A1 ancora una volta in maglia Canottieri.

La settimana scorsa, partendo dalle qualificazioni, all’Itf di Frascati, ha perso al secondo turno del tabellone principale con lo score di 61 36 62 da Francesco Piccari, 400 nel ranking Atp. Piccari e fratello, tesserati per la Polisportiva Anzio, saranno prossimi avversari di Casale nel Girone 1 del massimo campionato nazionale a squadre.

Al primo turno trionfava contro Pietro Fanucci con il punteggio di 62 76(5). Marco usciva sconfitto, ma con la consapevolezza di poter competere con giocatori anche di classifica più alta. Il golden boy casalese, pupillo del Presidente Stefano Bagnera, ad inizio settembre era impegnato in una serie di tornei Open.


Ad Asigliano Vercellese, Marco (classifica italiana 2.2) batteva in finale il marocchino, tesserato Pro Vercelli, Mohacine Roudhami (2.3) con il punteggio di 63 62. Il casalese sfoderava il suo potente diritto come arma vincente, concedendosi il lusso di qualche smorzata.

Bella aveva superato in semifinale un altro casalese, Marco Bernardi, con il punteggio di 75 61. L’allievo di coach Massola vinceva anche il torneo di Novara, sconfiggendo in finale il biellese Cotto, con il punteggio di 63 61.

All’open di Milano, Bella ha portato a casa uno scalpo importante come quello di Charpentier, italo-argentino tesserato per la Canottieri Aniene di Roma.
Purtroppo usciva di scena, sempre nello stesso torneo, per mano del suo nuovo compagno di squadra Stefano Ianni, numero 380 della classifica Atp.

Si aspettano altri trionfi targati Canottieri, chissà, magari già dalla prossima Serie A1…sognare è lecito!

Redazione On Line
Ricerca in corso...