Stay O'Party torna alla vittoria: 0-3 in casa della Pro Roasio

Una doppietta di Abrazhda e la rete di Gentile spianano la strada ai monferrini

ROASIO

Come un tappo in una bottiglia di champagne dopo esser stata scossa per settimana e settimane.

Prima o poi doveva arrivare ma chi se lo sarebbe immaginato in casa di una delle squadre rivelazione del campionato. Uno 0-3 senza storia. Pelo e contropelo, che permette di fare un bel balzo in avanti in classifica e per almeno una settimana non guardare più la calcolatrice in ottica playout. La strada verso la tranquilla salvezza è ancora molto lunga ma mister Razzano centra la sua prima vittoria da quando è alla guida di Stay. Sei punti in quattro partite disputate con un Abrazhda ancora una volta decisivo. Da quando è arrivato il tecnico vercellese Anderson non ha più smesso di segnare. I suoi sette gol sono valsi punti e serenità ed era davvero tempo che Stay non sfoderava una prestazione del genere. Senza considerare l’emergenza che attanagliava la squadra.

Out per squalifica Magro, Girino e Correzzola, mentre nelle ultime ore hanno dovuto dare forfait sia Bonelli che Boccaccio. Così mister Razzano ha dovuto mischiare un po’ le carte e nella formazione iniziale erano diverse le sorprese. Colella spostato al centro della difesa ha blindato il reparto mentre Morra catechizzato nell’insolita veste del terzino si è dimostrato giocatore di una polivalenza e importanza incredibile. Davanti, Gentile perno centrale, Abrazhda a suo supporto, mentre sulle fascie massima libertà a Ravagnani e Kerroumi, classe 2000, che all’esordio assoluto ha incantato tutti con giocate di livello e tanta quantità. Il gol del vantaggio è arrivato al 15′ del primo tempo grazie alla freddezza sotto porta di Gentile. 0-1 pesantissimo. La pro Roasio non ci sta e potrebbe portarsi sul pari qualche minuto più tardi. Colella atterra in area un attaccante. Calcio di rigore sacrosanto che però anche questa volta (come a Biella) Pinato neutralizza. E così Abrazhda si conquista una punizione interessante dai 25 metri che lui stesso decide di battere. E’ il 27′ e Stay vola sul 0-2 grazie ad una parabola imprendibile per l’estremo difensore di casa. Per i giallorossi la sfida si mette in discesa.

La Pro ad inizio ripresa cambia addirittura tre uomini insieme ma l’inerzia della partita è abbastanza indirizzata. Gentile in attacco lotta su tutti i palloni, così come Ravagnani che dopo qualche settimana in ombra sembra esser tornato quello dei giorni migliori. Da una sua invenzione arriva il colpo del definitivo ko. Sradica un pallone dai piedi di un difensore di casa, pallone teso sul secondo palo dove Abrazhda è il più lesto ad appoggiarla in gol. Nel finale dentro forze fresche con Arfuso e Ubertazzi a rendersi ancora pericolosi ma il punteggio non cambierà più.

Dopo oltre due mesi di astinenza finalmente Stay torna alla vittoria. Domenica prossima a Casale Popolo arriverà il Santhia secondo in classifica. Altro viatico determinante per il futuro della stagione.

PRO ROASIO-STAY O’ PARTY 0-3

Stay O’Party: Pinato, Martinotti, Allara, Colella, Morra, Napolitano, Bracci, Kerroumi (30′ st Ubertazzi),Abrzahda (40′ st Arfuso),Gentile, Ravagnani. A disposizione: Gregoletto, Lajmeri, Bongiorno, La Porta. Allenatore: Razzano.

Reti: 15′ pt Gentile, 27′ pt e 29′ st Abrazhda (S).


 

Ricerca in corso...