Stay O'Party, contestata sconfitta con il Santhià

Sullo 0-2 pesano molto alcune sconcertanti decisioni dell'arbitro

CASALE MONFERRATO

Dopo quattro risultati utili consecutivi Stay O’ Party esce sconfitta dall’ottavo turno di campionato di Prima Categoria. Con il Santhià finisce 0-2 a termine di una sfida che lascia l’amaro in bocca per tutto quello che ne ha comportato.

Nel primo tempo la sfida è equilibrata. Stay contiene le mire di alta classifica dei vercellesi giocando di ripartenza con la coppia Morra-Abrazhda che non da punti di riferimento. Kerroumi e Ravagnani si rendono protagonisti di un paio di spunti interessanti ma al 29’ per una sciocchezza a metà campo Stay concede una prateria a Manco che si invola verso la porta. Il suo tiro cross verso Rida è deviato in maniera decisiva da Girino con la sfera che beffa Pinato sul suo palo. 0-1.

Stay però reagisce immediatamente e colpisce 4’ più tardi una traversa con Napolitano. Al 38’ è Ravagnani a dare l’illusione del gol con un fendente dal limite dell’area. Palla di un niente sul fondo.

Al 41’ Razzano mischia le carte buttando subito nella mischia Colella e Gentile, non in formazione iniziale per motivi lavorativi. E così al 44’tutta la panchina si ritrova in campo. La punizione di Abrazhda viene intercettata di mano da un difensore del Santhia. Poi il pallone finisce sui piedi di Gentile che viene atterrato in modo inequivocabile. Eppure il fischio non arriva. Anzi, a farne le spese è Magro che viene espulso per proteste dalla panchina.

Dal potenziale colpo del pari Stay si ritrova subito sotto di due gol. Ancora Manco sul filo del fuorigioco trafigge Pinato in apertura di ripresa e per Correzzola e compagni si fa più complicata. In più la direzione arbitrale assume sempre più i contorni dello sconcertante.

In una scorribanda delle sue Abrazhda viene atterrato in area. Altro rigore abbastanza chiaro. Per il direttore di gara si può giocare. La contesa si fa sempre più tesa. Il pubblico si scalda ed ogni fischio arbitrale viene accolto da ironia e sfottò. Il sig. Barberis della sezione Aia di Torino perde completamente dalle mani la partita. Non si accorge di una sostituzione. Quando espellerà Allara per proteste qualche minuto più tardi non si renderà conto nemmeno che il calciatore non ha ancora abbandonato il terreno di gioco.

Così il triplice fischio è accolto con un sospiro di sollievo di tutti anche se a farne le spese ci sono anche Gentile e Ravagnani che diffidati salteranno le Scuole Cristiane e Marangoni allontanato dalla panchina. Giovedì si tornerà in campo per l’andata dei quarti di finale di Coppa Piemonte. Si giocherà alle ore 21 sul campo sintetico di Oltreponte. Una buona occasione per reagire subito alla sconfitta ed entrare nel miglior modo possibile nel rush finale di questa stagione.

Stay O’ Party-Santhia’ 0-2

Stay: Pinato, Martinotti, Allara, Correzzola, Girino (41’ pt Colella),Napolitano (29’ st Boccaccio),Bracci (41’ pt Gentile),Ravagnani (16’ st Arfuso),Kerroumi (22’ st La Porta),Morra, Abrazhda. A disp.: Bonelli, Magro, Bongiorno, Spinoglio. Allenatore: Razzano.

Note: espulsi Magro e Allara.

 

Ricerca in corso...