Scoperta la targa che celebra la storica vittoria sul Reading

Un secolo fa il Casale fu la prima squadra italiana a battere un'inglese. Il ricordo di un'impresa avvolta nella leggenda

CASALE MONFERRATO

Una targa per celebrare un'impresa di un secolo fa. Il 14 maggio 1913 Casale battè 2-1 il Reading e fu la prima volta in assoluto che una squadra di calcio italiana sconfisse una squadra inglese. La partita si disputò al campo del Priocco – allora una zona di campagna con alcuni campetti da calcio uno a fianco dell'altro – dove adesso c'è un giardinetto piuttosto nascosto e circondato da palazzi. Qui, ieri pomeriggio, è stata scoperta la targa che commemora quell'evento sportivo così importante per Casale e per tutto il calcio italiano. Presenti l'assessore allo sport Federico Riboldi, il presidente 'storico' e mai tanto rimpianto come in questi giorni Giuseppino Coppo, il direttore sportivo del Casale Calcio Giorgio Danna, il capitano, 'storico' anche lui, Stefano Melchiori e quello attuale Alessio Curcio, l'esperto di storia nerostellata e autore di diversi libri Giancarlo Ramezzana.

“Il Casale ha tre cose fondamentali: il Reading, lo scudetto e la maglia” ha detto Ramezzana, ricordando come il Reading di allora non fosse uno squadrone (era finito all'ottavo posto della serie B inglese) ma, dato che il calcio inglese negli anni '10 era su un altro pianeta rispetto a quello continentale, era comunque di altra consistenza rispetto alle squadre italiane che, infatti, a parte il Casale, persero tutte le partite di quella tournée.

Un tempo mitico e leggendario, ben diverso da quello attuale, in cui il Casale è appena retrocesso in serie D e, fatto ancor più grave, con una società sull'orlo della sparizione. “Il Casale non è delle varie proprietà che si sono succedute in questi mesi – ha aggiunto il direttore sportivo Danna – ma è dei casalesi. Qui mi sono sempre trovato bene e farò di tutto perché il Casale giochi il prossimo anno in una categoria consona al suo blasone”.

Redazione On Line
Ricerca in corso...