Jcp: Simone Carachino consegue il patentino “Uefa D”

Per l'allenatore in seconda e preparatore atletico è il primo e significativo passo verso un futuro ricco di soddisfazioni

CASALE MONFERRATO

Chi ha detto che a 31 anni non si possono coronare i sogni di due carriere sportive?

Simone Carachino, allenatore in seconda e preparatore atletico della JCP, ha conseguito il patentino “Uefa D”, muovendo il primo e significativo passo verso un futuro ricco di soddisfazioni.

Ma partiamo dall’inizio, anche se il passo indietro non è molto lungo. Nato a Galatina (LE) il 24 gennaio del 1990, Simone inizia a giocare nelle giovanili del Casale FBC.

Tutta la trafila fino alla Beretti dove gioca per due stagioni nel ruolo di terzino. Con il passare del tempo viene impiegato in diversi ruoli del centrocampo, anche se quello che più gli si addice è esterno alto a tutta fascia.

A soli 17 anni viene ingaggiato dal San Carlo. Il primo anno in “juniores” ed i successivi tre in Promozione.

Qui avviene l’incontro con mister Petrucci, bravo a valorizzarne le qualità. Un anno “sabbatico” da animatore turistico e poi il Giarole in Prima Categoria con mister Davide Gamba.

La stagione si chiude con un brillante quinto posto e con la fusione tra Giarole e San Carlo. Il matrimonio calcistico porta ai play-off di Prima Categoria ed alla conseguente vittoria che conduce dritti in Promozione.

Dopo due anni Simone lascia Borgo San Martino, destinazione Occimiano. Tre anni con mister Fabio Borlini in Prima Categoria.

Il passo successivo lo porta al “Bianchi” di Oltreponte e più precisamente alla Junior Calcio Pontestura di mister Sergio Merlo.

Triennio fondamentale per Simone, che entra a far parte della famiglia giallo-rosso-blu. L’ultimo anno di calcio giocato si interrompe a metà.

Nella Pastorfrigor di mister Bellingeri, un grave infortunio ne stoppa la carriera in via definitiva.

Simone Carachino non si abbatte e dalla JCP arriva l’opportunità di aprire un nuovo capitolo.

Al fianco di Marco Riccobono alla guida dell’under 19, lo stop per la pandemia di Covid19 e la ripresa come secondo di Alessandro Bellingeri.

Il resto è storia recente, quella che ci porta al corso “Uefa D” brillantemente superato.

Tutti gli esami sono andati bene e sono stati valutati con il massimo della votazione.

Un percorso lungo e molto particolareggiato.

Centoventi ore in sei settimane con mister Franco Meloni (ex allenatore di serie A e B) proveniente da Coverciano.

Una didattica che ha permesso agli iscritti (tra cui Simone Revello e Salvatore Rizzo) di approfondire tematiche riguardanti le innumerevole sfaccettature del mondo del calcio.

Uno staff composto da laureati in Scienze Motorie, Medici Sportivi, Psicologi, Arbitri ed Avvocati. Aula e campo (al sabato) per arrivare ad un patentino che permette di allenare dalla juniores provinciale al campionato di Eccellenza.

Il prossimo passo sarà la certificazione di “Uefa C” (pulcini-juniores nazionali) e sommando i due in automatico arriverà l’Uefa B, che permette di sedersi sulle panchine che vanno dai pulcini alla serie D.

Complimenti Simone, per il risultato conseguito e per il messaggio che porta con se: mai arrendersi e non rinunciare mai ai propri sogni.

Davvero un gran bel regalo di Natale per l’esterno a tutta fascia che ha dovuto lasciare troppo presto il calcio giocato.

Ricerca in corso...