Casale, la legge del 2-2. Ma a Chieri i nerostellati meritavano la vittoria

Terzo pareggio consecutivo in trasferta con lo stesso punteggio. I ragazzi di Stefano Melchiori giocano meglio, segnano con Pavesi e Cappai, ma sono penalizzati da un clamoroso errore arbitrale

CHIERI

È il terzo 2-2 in trasferta consecutivo. La bella notizia è che una squadra che pareggia per tre volte 2-2 fuori casa è una squadra ben viva, che dovrebbe salvarsi senza problemi. La brutta notizia è che i punti in queste tre partite avrebbero dovuto essere almeno sette (vittorie a Pavia e oggi a Chieri, pareggio a Borgosesia) e invece sono, appunto, solo tre e pesano su una classifica che rimane brutta e non rispecchia quello che è l'attuale valore potenziale del Casale.

Se prima della trasferta di Chieri chiunque avrebbe firmato per un pareggio in casa di una delle formazioni più forti del girone, ora il rammarico per la mancata vittoria è forte.

Il Casale ha giocato meglio dei padroni di casa per almeno settancinque minuti (cioè finché la stanchezza su un campo pesante, sotto continui scrosci di pioggia, non ha prevalso) portandosi in vantaggio alla scadere del primo tempo con un doppio colpo da ko – firmato da Pavesi e Cappai – che aveva ribaltato la rete fortunosa di Gasparri.

E a inizio ripresa non viene sanzionato uno dei più clamorosi falli da rigore mai visti in tanti anni a seguire i nerostellati: Cappai viene abbattuto in area mentre stava per ribadire in rete un pallone che il portiere aveva smanacciato, l'occasione da rete era limpidissima – sarebbe stato rigore ed espulsione – eppure l'arbitro Borriello di Arezzo (che fin lì aveva anche ben diretto e da questo momento in poi andrà in confusione) fa proseguire come se nulla fosse successo.

C'è ancora tempo per una doppia occasione di Pavesi e Alvitrez sotto porta prima che il Chieri trovi il pareggio con Piraccini su una disattenzione difensiva nerostellata. Gli azzurri restano in dieci per l'espulsione dell'appena entrato Nije, ma il Casale non riesce a sfruttare la superiorità numerica a causa della stanchezza che avanza.

Insomma due punti persi piuttosto che uno guadagnato (lo stesso allenatore del Chieri in sala stampa dirà che di solito partite così si perdono),ma ora bisogna concentrarsi sul prossimo ciclo che attende i nerostellati, da cui passerà davvero la salvezza: tre scontri diretti casalinghi a gennaio contro Castellazzo, Borgaro e OltrepoVoghera e trasferta non impossibile a Varese.

Contro il Castellazzo si giocherà regolarmente di domenica (non è stato chiesto l'anticipo al sabato per il turno infrasettimanale di mercoledì 17),ma mancheranno le due punte titolari: oltre a Cardini, che sconterà il secondo dei tre turni di squalifica, non ci sarà neppure Cappai, che era sotto diffida e ha preso il giallo. “Segnerà qualcun altro” assicura Stefano Melchiori. Anche perché dopo tanti complimenti è tempo di raccogliere tre punti pesanti.

LA CRONACA

Primo tempo – 5' Casale pericoloso: Alvitrez verso Cappai, tiro cross che sfiora l'incrocio dei pali; 25' Casale vicinissimo al go: Cappai conquista un pallone e serve Alvitrez, cross basso che attraversa tutta l'area, arriva Fassone il cui tiro è sull'esterno della rete; 30' Pavesi si libera bene al limite dell'area, la conclusione è alta; 37' Il Chieri passa a sorpresa in vantaggio con una percussione di Gasparri che sfrutta una serie di rimpalli favorevoli, si presenta davanti a Consol e lo fulmina con un diagonale a fil di palo: 1-0; 39' Immediato pareggio nerostellato: punizione di Buglio in area, s'infila Pavesi che, di testa, trova lo spiraglio giusto: 1-1; 45' Angolo di M'Hamsi per lo stacco di Cappai, alto; 46' Casale in vantaggio con una spettacolare azione nata da un cross di M'Hamsi sul secondo palo c'è Buglio, assist di test per l'inserimento perfetto di Cappai che non lascia scampo a Benini: 1-2.

Secondo tempo – 2' Tiro dalla distanza di Alvitrez, Benini respinge ma non trattiene, arriva Cappai che viene atterrato in area da un difensore torinese al momento del facile tap in. Vibranti proteste dei nerostellati che chiedono rigore ed espulsione, per l'arbitro tutto regolare; 5' Chieri pericoloso: colpo di testa di Tettamanti su angolo, Consol c'è; 10' Casale vicino al terzo gol, Pavesi prima e Alvitrez poi si presentano soli davanti a Benini, doppia respinta, la seconda in angolo; 12' Gol sbagliato, gol subito: il Chieri pareggia con Piraccini, servito da un bell'assist di Tettamanti; 14' Il Chieri rimane in dieci per l'espulsione di Njie, dura entrata fuori tempo a metà campo su Alvitrez; 29' Grande occasione per Pavesi, solo davanti a Benini, il tiro è alto; 32' Punizione di Buglio dal limite dell'area, di poco alta. Nell'ultimo quarto d'ora la stanchezza prevale, finisce 2-2.

CHIERI – CASALE FBC 2-2

Chieri (4-3-3): Benini; Venturello (1'st Tettamanti),Ciappellano, Pautassi, Vernero; D'Iglio (43'st Kouakou),Di Lernia, Della Valle (1'st Nije); Merkaj (18'st Foglia),Piraccini, Gasparri. A disp.: Finamore, De Simone, Bellocchio, Njie, Vergnano, Sarao. All.: Manzo.

Casale Fbc (4-1-3-2): Consol; Mazzucco L.,Cintoi, Villanova, M'Hamsi; Buglio; Simone (43'st Tambussi),Alvitrez, Fassone (37'st Birolo); Cappai, Pavesi (48'st Mazzucco M.). A disp.: Varesio, Olearo, Battista, Alberici, Vecchierelli, Colla. All.: Melchiori.

Arbitro: Borriello di Arezzo.

Assistenti: Marchese di Pavia e Piatti di Como.

Reti: 37'pt Gasparri (Ch),39'pt Pavesi (Cas),46'pt Cappai (Cas),12'st Piraccini (Ch).

Note: Giornata fredda e piovosa, terreno pesante ma praticabile. Spett.le 200 ca. Ammoniti: Cappai, Cintoi (Cas). Espulso: 14'st Nije (Ch),dura entrata fallosa su Alvitrez. Angoli: 1-3. Rec. 1' + 4'.

Ricerca in corso...