Buona prova per le Vecchie Glorie Nerostellate al triangolare di Novarello

I monferrini battono la Pro Vercelli ai rigori e poi cedono, sempre dagli undici metri al Novara

NOVARELLO

Promessa mantenuta! Questo è il primo pensiero che viene al termine del triangolare Vecchie Glorie di calcio andato in scena lunedi 15 aprile in quel di Novarello, noto centro sportivo alle porte di Novara tra le formazioni over di Novara, Pro Vercelli e Casale e valido come prima tappa del campionato Master.

La promessa era quella di capitan Stefano Melchiori assieme a Danilo Minute e Bruno Balbo durante la conferenza stampa di alcune settimane fa di presentarsi al via con una formazione e un gruppo che potessero ben figurare, sotto tutti i punti di vista al cospetto di avversari dal passato prossimo più prestigioso della storia recente dei nerostellati.

Il lavoro dei tre delegati alla formazione della squadra, malgrado il poco tempo a disposizione è stato molto buono, tanto da offrire per il via della manifestazione a mister Nicola Petrucci un gruppo che ha onorato sotto tutti gli aspetti la maglia con la stella portandola a sfiorare una clamorosa ma fino a quel momento meritata vittoria finale del triangolare.

Dopo una prima gara vinta in scioltezza da Novara sulla Pro per 2-0 i casalesi hanno affrontato la perdente con qualche affanno iniziale ma poi con un finale in crescendo, prima pareggiavano con Izzo lo svantaggio iniziale poi vincevano nei successivi penalty (Izzo-Tornari-Libero gol) tanto da presentarsi allo scontro con Novara per giocarsi la vittoria finale.

La gara era tirata e molto equilibrata, i neri ribattevano colpo su colpo e si portavano in vantaggio con un gol di rapina di Spartera dimostrando di meritare ampiamente il successo che svaniva per un gol sembrato ai più irregolare per un tocco di braccio sottoporta sfuggito "misteriosamente" ad arbitro e segnalinee.

Novara faceva sua la serie di penalty e accedeva al turno successivo.

Il gruppo delle vecchie glorie nerostellate però usciva tra gli applausi meritati, tutti coloro che sono scesi in campo hanno dimostarto una volta di più di meritare di esserci per bravura, serietà, lealtà e attaccamento (malgrado i limiti del tempo che passa),coloro che sono rimasti fuori per spirito di gruppo e sostegno ai compagni in campo meritano una menzione particolare, quindi vanno citati tutti, il gruppo esce a testa altissima e con un grosso grazie da parte di tutti gli sportivi casalesi, una generazione di atleti che ancora una volta porta in alto il nome della nostra citta' interpretando al meglio i veri valori dello sport.

Grazie quindi a mister Petrucci, ai dirigenti – accompagnatori Turino e Fava, al magazziniere Romano, ai portieri Castagnone e Gambino, a capitan Melchiori a Raineri, Izzo, La Salvia, Tornari, DeBernardi, Linarello, DeRiggi, Cardinali, Libero, Marianini, Balbo, DeAmbrogio, Coduti, Minute, Spartera e Luongo.


 

Ricerca in corso...