Straordinaria impresa Novipiù: espugnata Roma!

Rossoblu 40 minuti avanti nel 62-78 finale. Sanders (22) ancora grande, Blizzard chirurgico. Domenica prossima arriva la Viola Reggio Calabria

ROMA

(Foto: Marika Torcivia / Get Sport Media)


Un'eccezionale prova di solidità della Novipiù permette ai rossoblu di espugnare il PalaTiziano di Roma al termine di una partita piena di agonismo e di alto livello tecnico. I rossoblu vogliono subito imporre il proprio gioco nei confronti della Leonis Roma, riuscendo così a condurre avanti tutta la gara e ottenendo una prestigiosissima vittoria 62-78.

E' l’aggressività delle due difese ad aprire la gara, con Cattapan già in mostra a rimbalzo, mentre i primi punti del quarto in casa Novipiù arrivano grazie alla tripla di Bellan; dall’altra parte, invece, l’Eurobasket continua a sbattere contro il muro eretto dalla formazione casalese che va ancora a segno con Tomassini (0-5). E’ Poletti, dalla lunetta, a smuovere il punteggio dei padroni di casa, ma ancora una volta la Novipiù risponde prontamente con Bellan; le squadre provano ad aumentare il ritmo del gioco con Deloach che ne approfitta per scuotere i suoi (5-8). Martinoni che si fa valere sotto canestro e la tripla di Denegri obbligano coach Bonora al timeout: al rientro la Leonis va subito a segno con Brkic mentre Martinoni è chirurgico dalla lunetta (7-15). Blizzard e Brkic si rispondono a vicenda, ma è Deloach a chiudere il primo quarto 13-18.

Blizzard e Deloach inaugurano il secondo quarto, con la formazione romana che cerca di ridurre il gap di svantaggio con Poletti: Casale non ci sta e Cattapan firma il 18-22. La Novipiù continua a mantenere aggressività in difesa e in fase offensiva arrivano due triple consecutive di Sanders e Severini; al rientro dal timeout di coach Bonora è ancora Poletti a far muovere la retina della Leonis. Nella metà campo rossoblu, invece, è Severini a infiammare la retina, seguito a ruota da Denegri: Piazza realizza entrambi i liberi a disposizione ed è proprio Eurobasket a mandare le squadre all’intervallo lungo sul 27-38.

Sono i canestri di Martinoni e Piazza a dare il via al terzo quarto, con l’Eurobasket che vuole a tutti i costi mantenersi in partita e aumenta ulteriormente la sua aggressività; i rossoblu, dal canto loro, provano a stringere ulteriormente le maglie della difesa, ma Sims riesce comunque ad andare a canestro (33-40). Sanders e Deloach si rispondono a vicenda, ma adesso è Casale a premere sull’acceleratore per provare a scappare: Tomassini insacca dalla media, seguito a ruota dal solito Sanders e la Leonis riesce ad andare a segno solo dalla lunetta. Severini continua a rispondere presente in difesa e Valentini bagna subito il suo esordio in partita firmando il 39-56: l’Eurobasket non ha intenzione di cedere e Casale è glaciale dall’arco, ma è Blizzard dalla lunetta a chiudere il quarto 46-57.

L’ultimo periodo vede in apertura i canestri di Blizzard seguiti dai liberi di Sims: i rossoblu, in difesa, cercano di mantenere la loro aggressività, ma ancora una volta è Deloach a punire la formazione casalese (51-61) e a costringere coach Ramondino al timeout. Sanders e Bellan muovono la retina casalese mentre la coralità della difesa continua a mettere in difficoltà i padroni di casa; il ritmo si mantiene alto con Cattapan che arriva ovunque sotto canestro e Sanders che non smette di far muovere la retina. Nell’altra metà campo sono Casale e Deloach che cercano di trainare i romani (56-67),ma Blizzard e Sanders insaccano dai 6.75 metri e gli ultimi minuti servono solo per definire il punteggio: finisce con la vittoria 62-78.

Coach Marco Ramondino: “Dobbiamo essere estremamente contenti e soddisfatti di questa vittoria; è stata una partita molto solida e di grande continuità in cui siamo riusciti ad imporre il nostro gioco e a non far fare canestri facili ad Eurobasket che ha giocatori che se si scaldano è molto difficile placarli. Ci siamo un po’ fatti male da soli con 8 palle perse nel primo quarto perchè loro sono stati molto bravi a sfruttarle andando a segno. I nostri lunghi, inoltre, hanno fatto un lavoro incredibile: loro sono una squadra molto difficile in fase difensiva e per questo quando è rientrato Brkic, abbiamo deciso di cambiare. Siamo poi stati bravi a prendere quello che loro ci concedevano e a non voler mettere la palla in mano a un giocatore in particolare. Complimenti ancora una volta ai ragazzi per una vittoria frutto della nostra prestazione e su un campo davvero difficile”.

Coach Davide Bonora: “Abbiamo attaccato male tutti, non abbiamo eseguito, siamo stati totalmente imprecisi e fuori dalle nostre posizioni. L’ottima difesa di Casale ha condotto da inizio a fine e faccio loro i complimenti, ma il nostro atteggiamento, nella partita in cui dovevamo stringerci e compattarci, è stato disarmante. Se c’è una cosa su cui abbiamo puntato era la presenza sotto canestro e abbiamo subito in continuazione secondi tiri e le loro posizioni. Dal singolo, al lavoro tecnico, a quello tattico non è andato bene nulla: mi appiglio al fatto che abbiamo qualche difficoltà fisica, tanti giocatori nuovi e tanti pezzi da mettere insieme. Ci appigliamo a questo perchè sulla partita di oggi c’è poco da dire”.

LEONIS ROMA – NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO 62-78

(13-18; 27-38; 46-57)

LEONIS ROMA: Deloach 20, Casale 8, Fanti 2, Poletti 6, Frassineti, Galli ne, Santucci ne, Sims 4, Bonessio, Cecchetti ne, Piazza 16, Brkic 6. All. Bonora

NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO: Ielmini, Denegri 8, Tomassini 4, Valentini 2, Blizzard 18, Martinoni 8, Severini 6, Cattapan 3, Bellan 7, Sanders 22. All. Ramondino

Ricerca in corso...