Novipiù, una vittoria emozionante che vale i play off: espugnata Roma

I rossoblu resistono al ritorno della squadra laziale e chiudono con due punti di vantaggio: 107-109. Domenica l'accesso ai play off potrebbe essere matematico

FERENTINO

Vittoria emozionante e tiratissima per la Novipiù che espugna il parquet di Ferentino, tana della Leonis Roma, di due punti (107 – 109),e mette una seria ipoteca sull'accesso ai play off che, con i risultati di domenica, potrebbero già essere matematici.

Gara incredibile, con la Junior che fatica nel primo quarto, prende il largo nel secondo e nel terzo e poi subisce il ritorno della squadra romana nel quarto. La Novipiù si fa rimontare i diciasette punti di vantaggio alla fine del terzo quarto e i dieci a un minuto e mezzo dalla fine, fino a -1. Pepper mette i liberi decisivi che vale il +4 e il 103-107. Loschi e Musso firmano i punti finali che valgono la vittoria, quinta consecutiva, sospirata ed emozionante: 107-109.

LA CRONACA

Pinkins e Fall aprono la partita poi le due retine iniziano a muoversi a ripetizione e il tabellone recita 5-6; Fanti realizza solo uno dei liberi a disposizione mentre Bushati firma l’8-6. Pepper arma il braccio dall’area ma dall’altra parte c’è Fall già pronto a rispondere: Pinkins piazza la sua prima tripla ma Bushati risponde con la stessa moneta mentre Cattapan si fa valere sotto le plance. Eurobasket prova ad affidarsi ad un Bushati ispiratissimo (20-15) e coach Ferrari chiama subito timeout: Valentini risponde presente ma dall’altra parte c’è già Fanti in lunetta (2/2). La Novipiù non riesce a trovare il giusto feeling e Loschi ne approfitta: Battistini prova a scuotere i suoi ma poco dopo il ferro respinge i tiri di Musso e Valentini mentre è ancora Loschi ad andare a segno dalla linea della carità. Pinkins trova il canestro dalla media, a cui risponde subito Fall mentre Battistini chiude il quarto 28-23.

Il gioco da tre punti di Loschi dà il via al secondo periodo, mentre per la Novipiù ci pensano Pepper e Battistini: la tripla di Bushati tiene in vantaggio i suoi, ma Pepper non è da meno mentre Fall e Loschi vanno a segno da sotto le plance (36-30). Musso sfrutta il fallo tecnico a favore dei rossoblu andando a segno dalla lunetta e Denegri è chirurgico dai 6.75 metri (36-34): Bushati e Infante sono in fiamme da tre punti e riportano Eurobasket sul +6 (42-36). Musso si alza dall’arco e non sbaglia ma anche Bonessio si fa trovare pronto dall’area: Pinkins piazza il gioco da tre punti che vale il 46-42 e alla tripla di Denegri è timeout per coach Nunzi. Fall e Pinkins si rispondono a vicenda e poi c’è ancora Denegri dall’arco per il 50-50: anche Musso si sblocca dalla lunga distanza mentre Fall vince un viaggio in lunetta (2/2). La Novipiù vuole allungare con Battistini e Pinnkins ed è la tripla di Pepper a chiudere il secondo quarto sul 54-60.

I canestri di Fall e Cesana inaugurano il terzo periodo con Pepper che continua a premere sull’acceleratore sfruttando qualche errore di troppo di Roma: Infante prova a scuotere i suoi, ma c’è ancora Pepper ad andare a segno, questa volta dalla lunga distanza (58-67). La Novipiù ha cambiato faccia e Cesana trova un nuovo canestro mentre coach Nunzi ferma subito il gioco: al rientro sono Fanti e Loschi a trovare il canestro e questa volta è coach Ferrari a richiamare i suoi in panchina. Pepper e Denegri continuano a infiammare la retina dalla lunga distanza e sanciscono il 62-75 con i rossoblu che tornano ad essere aggressivi anche in difesa: Fall è chirurgico a cronometro fermo mentre Loschi e Cattapan muovono le rispettive retine. Eurobasket vuole riaccorciare il gap di svantaggio, ma Cesana non ci sta (67-79): Loschi non smette di segnare mentre Denegri continua ad avere la mano infuocata. Musso trova una tripla difficilissima e lui e Bushati danno il via ad una saga di triple mentre Cattapan realizza un ottimo gioco da tre punti: Battistini vola a rimbalzo e Cattapan trova canestro dall’altra parte con il terzo periodo che si chiude sul 75-92.

L’ultimo quarto si apre con la tripla di Loschi e il gioco da tre punti di Fanti che vale l’81-92: Pinkins sblocca la Novipiù ma Loschi trova ancora una tripla importantissima per i suoi. Battistini continua a mostrare i muscoli sotto a rimbalzo ma in fase offensiva i rossoblu sono in difficoltà: Infante infila la tripla dell’87-94 e coach Ferrari prova a fermare il gioco. Eurobasket accorcia ulteriormente ma Pinkins trova il tap in vincente mentre Bushati realizza solo uno dei liberi a disposizione; Pinkins non smette di muovere la retina rossoblu e Bernardo è glaciale dall’arco per il 90-101. Fanti accorcia nuovamente ma Pepper non ci sta mentre Loschi fa 2/2 dalla lunetta seguito poi da Fanti dall’area: i rossoblu litigano con il ferro e sul canestro di Fall (98-104) coach Ferrari chiama i suoi in panchina. Al rientro è Loschi a trovare due punti dalla lunetta mentre Bushati realizza il 103-104: Pepper realizza entrambi i liberi ed è nuovamente timeout per Roma (103-106). Eurobasket sbaglia la rimessa poi c’è ancora Pepper in lunetta (1/2) e nuovo timeout per coach Nunzi: i padroni di casa trovano il canestro con Loschi, poi ancora Musso in lunetta (2/2) e la Novipiù conquista la vittoria 107-109.

LEONIS GROUP ROMA – NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO: 107-109 (28-23; 54-60; 75-92)

LEONIS ROMA: Fall 22, Ragusa, Rocchi, Fanti 12, Infante 8, Loschi 34, Bonessio 3, Piazza ne, Jones ne, Torresani, Hollis ne, Bushati 28. All. Nunzi

NOVIPIU’ CASALE: Musso 20, Valentini 2, Cesana 8, Pepper 26, Denegri 14, Battistini 8, Martinoni ne, Pinkins 20, Cattapan 11, Giovara ne, Italiano. All. Ferrari

 

LE INTERVISTE

Coach Mattia Ferrari: “L’unica cosa che contava era portare a casa i due punti, Roma aveva delle assenze importanti ma ha giocato una grande partita. Siamo partiti contratti e l’assenza di Martinoni è stato un peso molto grande: sono molto contento pechè poteva essere tragedia e invece si è trasformata in due punti. Dobbiamo essere soddisfatti, certo bisogna vedere gli errori, ma contava passare la prima settimana senza Martinoni e muovere la classifica e così è stato fatto. C’è stata un momento in cui noi nel terzo quarto facevamo sempre canestro, nell’ultimo quarto lo stesso è successo alla Leonis: è stata una partita in cui una squadra giocava molto leggera, e l’altra che mancava del suo giocatore capo e che sentiva un peso importante, ma che ha avuto la forza di ribaltare l’inerzia".

"Noi adesso giochiamo le ultime due partite per avere la migliore posizione possibile in classifica, questo è uno step ulteriore: giocare in casa contro una squadra molto forte è importante se riusciremo ad avere il giusto approccio e a trascinarci dietro il pubblico che è stato un fattore importante quest’anno. Spero dunque in un PalaFerraris gremito con la giusta carica ed elettricità che riesce sempre a darci“.

Ricerca in corso...