Novipiù travolgente, Scafati battuta 102 - 84

I rossoblu conquistano una vittoria fondamentale per l'accesso ai play off, ribaltata la differenza canestra con i campani. Ventun punti per Pinkins

CASALE MONFERRATO

(La festa rossoblu nello spogliatoio)

Fondamentale vittoria della Junior che travolge Scafati 102 – 84 in uno scontro diretto fondamentale per la conquista dei play off. Rossoblu sempre avanti fin dal primo minuto e risultato che non è mai sembrato in discussione. Miglior realizzatore Pinkins con 21 punti, a seguire Denegri con 16 e Pepper con 15.

LA CRONACA

La tripla di Tavernari apre la partita ma dall’altra parte ci pensa Cesana a rispondere con la stessa moneta: le due squadre tengono il ritmo alto fin da subito ed è ancora Cesana ad andare a segno dalla lunetta (1/2). Le canotte rossoblu svettano a rimbalzo e Denegri sigla il 6-3 mentre Contento non sbaglia a cronometro fermo; Scafati prova ad accelerare il gioco con Rossato sfruttando il fatto che la Novipiù stia litigando con il ferro. Ci pensa Pinkins a smuovere il punteggio con un doppio viaggio in lunetta (10-7) e i rossoblu buttano tutto quello che hanno sul parquet conquistando altri due tiri (2/2) con Martinoni: per gli ospiti ci prova Ammannato a smuovere la situazione, con la risposta di Pinkins che non tarda ad arrivare. Pepper si sblocca dalla lunga distanza per il 17-9 ed è timeout per coach Lardo: al rientro ci pensa Tavernari ad essere chirurgico dai 6.75 metri mentre Pavicevic realizza solo uno dei liberi a disposizione. La schiacciata di Musso infiamma il PalaFerraris e il primo quarto termina 19-14.

Pinkins inaugura il secondo periodo, poi Tavernari e Valentini si rispondono a vicenda dall’arco mentre Romeo trova due liberi che valgono il 27-19; Musso e Pepper s’infiammano dalla lunga distanza e coach Lardo ferma subito il gioco. Scafati non riesce a ritrovarsi e Musso e Pinkins realizzano i canestri del 33-19: è Pavicevic che sblocca i suoi con un canestro dall’area e poco dopo Passera non sbaglia dalla linea della carità. La Novipiù svetta a rimbalzo con Cattapan e Pinkins mentre Pepper ha la mano infuocata dalla linea dei tre punti: i rossoblu stringono sempre di più le maglie della difesa e con Musso si portano sul 40-23. Contento si issa dall’arco con i rossoblu che stanno attraversando un momento difficile e coach Ferrari richiama tutti in panchina: al rientro sono ancora liberi per Contento (40-30) mentre Pepper non sbaglia dalla media distanza. Cesana e Tommasini danno inizio alla fiera delle triple a cui si uniscono Denegri e Contento mentre Pinkins inchioda il 50-36; la partita si fa sempre più accesa e anche Battistini s’iscrive a referto e le due squadre vanno all’intervallo sul punteggio di 54-42.

I canestri di Pavicevic e Martinoni danno il via al terzo quarto con la Novipiù che prova fin da subito ad ingranare la marcia e al canestro di Cesana valido per 60-44 è timeout per Scafati: al rientro sono 2/2 dalla lunetta per Pavicevic che poco dopo appoggia facile da sotto le plance per il 60-48. Pinkins risponde con due liberi nella sua metà campo, seguito da Denegri: i rossoblu riescono a giocare insieme e al canestro di Martinoni è nuovamente timeout per coach Lardo. La Junior non si arrende, Pinkins vola a rimbalzo e Martinoni infila la tripla del 69-48: dal canto suo la Givova trova due punti per mano di Romeo, con Valentini che risponde subito dalla media e Passera che non si fa intimidire. Fioccano triple al PalaFerraris, con Denegri e Tavernari a prendere parte alle danze per il 77-55 e Musso che non sbaglia dalla lunetta; Romeo realizza dall’area e Battistini risponde dalla lunga distanza con Pepper che chiude il quarto 84-61.

L’ultimo periodo vede in avvio il canestro di Passera e nella metà campo rossoblu quello di Valentini, mentre Romeo e Musso si rispondono a vicenda: Scafati non vuole mollare e trova il canestro dell’88-70 ma Valentini non sbaglia a gioco fermo. Pavicevic e Musso si caricano le rispettive squadre sulle spalle con la Givova che cerca di accorciare il più possibile il gap con le giocate di Passera (92-76); la Junior continua a tenere botta in difesa per poi andare a segno con Battistini. Coach Lardo chiama i suoi in panchina per cercare di evitare il ribaltamento della differenza canestri (+12),ma al rientro la schiacciata di Pinkins è perentoria; Contento non sbaglia dalla lunetta, Pinkins ne realizza solo uno di quelli a disposizione ma Denegri piazza una tripla siderale. Scafati le prova ancora tutte: Pepper a gioco fermo non sbaglia e la Novipiù conquista la vittoria 102-84.

NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO – GIVOVA SCAFATI 102-84

(19-14; 54-42; 84-61)

NOVIPIU’ CASALE: Banchero, Musso 14, Valentini 9, Cesana 9, Pepper 15, Denegri 16, Battistini 7, Martinoni 11, Pinkins 21, Cattapan, Giovara, Lazzeri. All. Ferrari

GIVOVA SCAFATI: Tommasini 10, Passera 10, Romeo 12, Contento 18, Ammannato 2, Pavicevic 19, Rossato 2, Solazzi, Thomas ne, Tavernari 11. All. Lardo

LE INTERVISTE IN SALA STAMPA

Coach Ferrari: “Siamo stati fortunati perchè abbiamo trovato Scafati in condizioni precarie, senza i due americani, con problemi per Ammannato e Rosato; siamo stati bravi ad approfittarne ad ottenere il massimo che potevamo, ovvero la vittoria e il ribaltamento della differenza canestri, abbiamo centrato tutto quello che potevamo aspettarci nelle più rosee aspettative. Le prossime partite le vedo dure, abbiamo una trasferta con la Leonis Roma che ha giocatori importanti e poi gli scontri diretti con Bergamo e Biella: noi ora non dobbiamo pensare alle prossime tre partite, ma solo alla prossima. Ci serve come minimo almeno un’altra vittoria, se non due, bisogna fare bene i calcoli con i risultati di stasera: però ripeto, pensiamo a una partita alla volta”.

Coach Lardo: “Sono orgoglioso dei ragazzi che ho messo in campo perchè in queste condizioni era difficile fare una partita vera e seria, contro una squadra al completo come Casale e su un campo difficile. Questa volta oltre a due americani eravamo senza Ammannato e Rossato, ci siamo inventati un po’ dei ruoli, Tommasini rientrava da un lungo stop e Pavicevic ha fatto una grande partita. Dispiace di non essere venuti a uno scontro diretto al completo, ma direi che la partita si è vista sul capo: ciò che balza agli occhi sono rimbalzi. Noi abbiamo ancora tre partite e dobbiamo crederci, speriamo di recuperare qualcuno però sono contento perchè questi ragazzi hanno dimostrato di valere un posto importante in Campionato”.

Davide Denegri: “E’ stata una vittoria molto importante: sapevamo di dover passare da questa vittoria e così abbiamo fatto. Loro avevano problemi di roster ma noi siamo stati bravi a giocare una partita seria e a non mollare mai, ribaltando anche la differenza canestri. Adesso bene così e testa già alla prossima”.

 

Ricerca in corso...