Novipiù, la settimana perfetta: battuta anche la Virtus Roma

I rossoblu vincono la terza partita in sette giorni piegando Roma 73-62 con un Marcius dominante (19 punti e 7 rimbalzi)

CASALE MONFERRATO

Novipiù Casale – Virtus Roma mette fine ad una settimana che ha visto i rossoblu impegnati in tre partite. Dopo i due successi con Treviglio e Agrigento, i rossoblu piegano anche la formazione capitolina grazie ad una strepitosa difesa.

La Junior parte subito bene nel primo tempo, mentre nel terzo quarto subisce parzialmente le giocate di Roma che mette anche il naso avanti: al termine però sono le giocate di Marcius è una difesa serrata a dare la vittoria ai rossoblu 73-62.

Thomas apre la partita, ma la reazione della Novipiù è immediata con Martinoni e Marcius: Casale alza fin da subito la difesa ma Landi riesce a infilare la tripla del 5-5. La Virtus non è da meno e alza il ritmo difensivo per poi andare a segno con Landi; dall’altra parte del campo bisogna fare i conti con un Marcius dalla mano bollente. La Junior continua a difendere e al canestro di Parente arriva in risposta quello di Cattapan (13-9); la Virtus accorcia ancora il gap con Maresca dalla lunetta e poi sono ancora Cattapan e Parente a chiudere il quarto 15-12.

E’ sempre Thomas ad inaugurare il secondo quarto con un riuscitissimo gioco da tre punti, ma per la Junior sale subito in cattedra Valentini che infila una tripla siderale mentre Martinoni realizza il canestro del 20-15. La Junior prova a farsi ancora più aggressiva mentre Roberts riesce a trovare una falla nella difesa e va a canestro, intanto nella metà campo rossoblu Tomassini regala una magia dall’arco (25-17); Roberts è chirurgico dalla linea della carità, con Marcius che lo segue a ruota mantenendo così i suoi in vantaggio.

Sanders sfrutta l’extra possesso dovuto al fallo tecnico fischiato a Thomas, ma Baldasso tiene a galla i suoi con due triple che valgono il 32-29; la Novipiù litiga qualche volta di troppo con il ferro fino a quando Bellan non torna ad infiammare retina e tifosi dalla lunga distanza. Chessa risponde con la stessa arma e Denegri manda le squadre all’intervallo sul 38-34.

Thomas e Marcius danno il via al terzo quarto, con la Virtus che preme subito sull’acceleratore e con Chessa trova il momentaneo pareggio (40-40).

Casale si rimette in carreggiata con Tomassini e torna a farsi aggressiva in difesa mentre Thomas realizza solo uno dei tiri a disposizione: Roma mette il naso avanti con Landi dalla lunetta, ma ancora una volta la risposta di Tomassini non si fa attendere (44-44). Sanders ribalta la situazione dall’arco e trova la giusta reazione nei suoi compagni che alzano il ritmo e costringono coach Bechi al timeout; al rientro è ancora Sanders a dettar legge (50-44) con Marcius che mostra i muscoli sotto le plance. Il PalaFerraris è una bolgia e i rossoblu non lasciano più libero un solo centimetro di parquet con Bellan dalla lunetta che riporta Casale sul 52-44; Chessa prova a scuotere i suoi con una tripla e Maresca chiude sul 54-59.

Inizio di ultimo quarto incandescente con il fallo tecnico fischiato a Parente e il libero realizzato da Sanders mentre la Novipiù stringe le maglie della difesa e il ferro respinge il tiro di Thomas: nel mentre il botta e risposta tra Valentini e Roberts tiene la Junior sul 57-51. La Virtus non ha intenzione di cedere il passo e va a segno con Maresca, ma deve fare i conti con Bellan che realizza senza paura dall’arco: Martinoni cerca un’ulteriore reazione nei suoi (62-53) ed è nuovamente timeout per la formazione capitolina. Al rientro è sempre la solita storia, con i canestri di Marcius e Blizzard che scatenano il PalaFerraris e una difesa sempre più chiusa: la Virtus ci prova con la tripla di Thomas e Roberts (71-58) ma Marcius ormai è infermabile e gli ultimi minuti sono solo da regolamento e la Novipiù vola alla vittoria 73-62.

NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO – VIRTUS ROMA: 73-62

(15-12; 38-34; 54-49)

NOVIPIU’ CASALE MONFERRATO: Ielmini ne, Denegri 5, Tomassini 7, Valentini 7, Blizzard 3, Martinoni 11, Severini, Cattapan 4, Bellan 8, Sanders 9, Lazzeri, Marcius 19. All. Ramondino

VIRTUS ROMA: Basile, Maresca 6, Chessa 8, Baldasso 6, Lucarelli ne, Landi 7, Filloy ne, Roberts 12, Thomas 14, Ndzie ne, Parente 9. All. Bechi
 

LE INTERVISTE

Coach Luca Bechi: “Dovevamo rompere l’attacco avversario fatto di grande esecuzioni ed extra pass e questo per larghi tratti è successo. E’ mancata l’energia, ma avevamo rotazioni limitate e quindi abbiamo faticato a stare dietro ad una formazione con un sistema rodato ed entusiasta del primo posto come lo è Casale. Ora dobbiamo ripartire dalle cose buone che si sono viste anche se comunque una sconfitta brucia sempre: dobbiamo andare avanti per la nostra strada, non è Casale la squadra che possiamo battere ma c’è soddisfazione nell’averle tenuto testa per alcuni tratti. Comunque l’attitudine e la volontà dei ragazzi sono state positive e quindi sotto con il prossimo avversario con questa aggressività mentale”.

Coach Marco Ramondino: ”Siamo molto contenti per la vittoria che arriva al termine di una lunga settimana. Questa era una partita diversa da tutte le precedenti poichè richiedeva un grandissimo sforzo mentale. Roma ha iniziato cambiando su tutti i pick and roll ed i blocchi tenendoci lontano dall’area, ma l’aspetto per me super positivo e incoraggiante è stato il fatto che di azione in azione la squadra ha capito come difendere e come giocare in attacco. Tutto questo al culmine di una settimana in cui le energie mentali non sono al massimo. Prendendo in analisi solo ed esclusivamente questa partita posso dire che non siamo stati precisi e la palla non girava bene ma era una gara davvero di difficile lettura. Questo tour de force è stato gestito molto bene da tutto lo staff della Junior che ha lavorato per mettere in campo al meglio i giocatori, mentre gli allenatori hanno preparato 3 partite molo diverse tra loro e infine i giocatori hanno capito e interpretato quello che volevamo fare”.

Sandi Marcius: “Credo che abbiamo iniziato molto bene il primo tempo, mentre nel secondo Roma è riuscita a giocare al suo ritmo ma noi siamo stati bravi a rimanere concentrati, a tenerli lontano dal canestro, ma allo stesso tempo a segnare e chiudere così la partita. Noi ci prepariamo di settimana in settimana, ma all’inizio di questa settimana coach Ramondino ci ha detto che questo sarebbe stato un test per Coppa Italia e PlayOff”.

Ricerca in corso...