Novipiù caparbia contro i vicecampioni d'Italia di Trento

Gara equilibrata per larghi tratti, poi i padroni di casa vincono 84-71. Stasera la finale per il terzo posto con la Tezenis Verona

CASALE MONFERRATO -

(Fotografia di Daniele Montigiani)

E' una semifinale tutta da vivere quella tra Novipiù Casale e Dolomiti Energia Trento in occasione del "V Memorial Gianni Brusinelli". Al PalaTrento va infatti di scena un primo quarto equilibratissimo (21-21 dopo 10'),a cui segue un secondo quarto dove Trento mette prepotentemente la freccia portandosi anche sul +30; al rientro in campo i rossoblu non ci stanno e continuano a lottare con grinta e determinazione fino all'84-71 finale. Oggi pomeriggio, sabato 9 settembre, alle 18, finale per il terzo posto con la Tezenis Verona.

Cattapan e Denegri aprono la gara e dopo poco meno di 2' ecco la risposta di Shields seguito da Forray (4-7); la Novipiù prova a dettare il ritmo, ma il tiro di Valentini si ferma sul primo ferro. Trento si scuote e recupera il gap con Behanan, impattando così sull'8-8: i rossoblu non hanno però intenzione di farsi intimorire e dopo il canestro di Denegri, è coach Buscaglia a chiamare time out. Bellan e Sutton si rispondono a vicenda (11-14) e Lechthaler è chirurgico dalla lunetta: nella metà campo rossoblu, nel mentre, Ielmini insacca da tre e Denegri impatta sul 19-19.

I padroni di casa vanno ancora a segno dalla lunetta, ma Severini non è da meno e il primo quarto termina 21-21.

Il secondo quarto inizia con i canestri di Gomes e Martinoni: la Novipiù continua a mantenere un buon ritmo, con Trento che riesce a segnare quasi allo scadere con Behanan (25-23). Flaccadori realizza solo uno dei liberi a disposizione e Denegri ne approfitta per andare a segno dai 6.75 metri; le due formazioni continuano a rimanere appaiate, con Bellan che fa muovere ancora una volta la retina rossoblu, mentre per Trento è il solito Behanan a firmare il 29-28.

La formazione di casa prova a mettere la freccia con Flaccadori e Gomes e aumentando l'aggressività in difesa; i rossoblu sembrano accusare il colpo concedendo un canestro di troppo a Shields (37-28) e coach Ramondino richiama prontamente i suoi in panchina. Al rientro è ancora Trento che prova a spingere, mentre il ferro sputa fuori il tiro di Blizzard: i rossoblu continuano a lottare su tutti i palloni e Sutton realizza solo uno dei liberi a disposizione, ma è Forray a chiudere
sul 45-28.

I canestri di Bellan e Gomes aprono il terzo quarto, con Trento che continua a tenere alto il ritmo di gioco aiutata da Sutton (52-30). La Novipiù non riesce a trovare la via del canestro, mentre Shields realizza ancora da tre punti seguito da Sutton: è Severini dall'arco a sbloccare i rossoblu, che ritornano a far muovere la retina anche con Martinoni. E' una Novipiù che continua a cercare di non lasciare libero un solo centimetro di campo; Martinoni e Sutton si rispondono a vicenda, mentre i rossoblu ritrovano punti (62-42) con Valentini e Martinoni. Trento, tuttavia, non è da meno e Flaccadori infiamma nuovamente la retina, per i rossoblu è invece Blizzard ad andare a canestro, seguito da Bellan e il quarto si chiude 69-48.

Sono i liberi di Bellan e Flaccadori ad inaugurare l'ultimo quarto, mentre la tripla di Blizzard firma il 71-52. Severini realizza solo uno dei liberi a disposizione, mentre Behanan e Sutton continuano a realizzare nonostante la difesa aggressiva dei rossoblu. Martinoni e Banchero riportano la Novipiù sul 78-61 e Valentini è glaciale dall'arco: Casale non vuole arrendersi ed è ancora Valentini a macinare punti per i suoi. Il finale è concitato: Sutton e Blizzard si rispondono a vicenda, Lechthaler e Di Prampero vanno ancora a segno e la partita termina 84-71.

Coach Marco Ramondino: "E' stata una partita con grande atteggiamento e spirito da parte della squadra. Ci siamo un po' disuniti nel finale di secondo quarto per un po' di frustrazione dovuta agli errori e questo non deve succedere perchè non possiamo essere sorpresi di farne. La squadra poi ha ripreso consapevolezza del tipo di partita che stavamo giocando, andando a disputare un secondo tempo di grande carattere. Per noi è importante alzare la competitività con queste amichevoli, ora cerchiamo di mettere a posto un po' di cose tecnicamente per fare passi in avanti, ma sono comunque soddisfatto della squadra. Noi abbiamo tutti giocatori, in campo gli avversari non si fermano a guardare la carta d'identità, bisogna uscire dal campo con il rimpianto di aver sbagliato e non con il rimorso di non averlo fatto".


DOLOMITI ENERGIA TRENTO – NOVIPIU' CASALE MONFERRATO: 84-71

(21-21; 45-28; 69-48)

DOLOMITI ENERGIA TRENTO: Franke 5, Sutton 18, Mark ne, Di Prampero 4, Forray 4, Flaccadori 9, Czumbel, Gomes 11, Pierich, Behanan 16, Lechthaler 7, Shields 10. All. Buscaglia

NOVIPIU' CASALE MONFERRATO: Ielmini 3, Banchero 2, Denegri 9, Valentini F. 14, Blizzard 9, Martinoni 12, Severini 8, Cattapan 3, Bellan 11. All. Ramondino

 

Ricerca in corso...