JB Monferrato, Torino si 'vendica' e passa al PalaFerraris: 59-81

I rossoblù dovranno attendere l’ultima giornata di regular season per capire quale sarà il girone di competenza della seconda fase

CASALE MONFERRATO

Torino si vendica dello sgambetto della partita di andata e batte la JB Monferrato con il punteggio di 59-81. Niente da fare per Martinoni e compagni che a questo punto dovranno attendere l’ultima giornata di regular season per capire quale sarà il girone di competenza della seconda fase. Miglior realizzatore di serata per i padroni di casa è Lucio Redivo con 18 punti e 6 assist. Sabato 17 aprile ultimo match in trasferta contro l’Agribertocchi Orizinuovi.

Partenza subito in salita per la Novipiù JB Monferrato. Con un parziale di 0-8 Torino mette la freccia e scappa. Pinkins e Cappelletti cominciano a silurare da tre punti. La JB si sblocca dalla lunetta con Fabio Valentini ma l’ex Junior Casale Pinkins è molto attivo in questa fase d’incontro. Redivo prova a prendere in mano la situazione. Penetrazione magistrale, ma Cappelletti dall’altra parte semina il panico. Tripla dell’argentino, con coach Cavina che cerca di far ruotare il più possibile i suoi effettivi con Clark momentaneamente uscito dalla contesa per un colpo all’occhio. Primo quarto che si chiude sul 12-30. Tornati in campo i rossoblu provano una reazione. Redivo inventa, Camara schiaccia. 18-32. Penna e Alibegovic segnano da fuori e coach Andrea Valentini è costretto a chiamare timeout. 20-40. La JB fa fatica, Torino è in controllo della contesa. Bushati risponde a Camara, tripla di Fabio Valentini. Si va negli spogliatoi sul 26-51.

Tornati in campo Thompson e Martinoni segnano per la JBM. Torino non trova con la stessa regolarità di prima il canestro. Redivo e Thompson accorciano dai liberi. 36-55. Martinoni aiutandosi con la tabella firmano il -17. Tripla di Redivo che riaccende qualche speranza. La Reale Mutua però torna con i denti sul ma Negli ultimi due minuti non si segna più e si va all’ultima sosta sul 43-59. L’ultimo quarto la JB perde subito Thompson per un problema fisico. Momento equilibrato. Tomasini da sotto fa 47-63, Luca Valentini canestro in sospensione. Clark ai liberi però è preciso: 3/3. Quindi tripla di Alibegovic che riporta a 20 il distacco. Camara nel finale è fra i più positivi lottando su ogni rimbalzo sia in attacco che in difesa. Alibegovic dall’altro lato continua a segnare da tre punti e la gara si chiude sul 59-81.

Novipiù JB Monferrato - Reale Mutua Torino 59-81 (

12-30, 14-21, 17-8, 16-22)

Novipiù JB Monferrato: Redivo 18 (5/14, 2/8), Camara 11 (4/5, 0/0), Fabio Valentini 8 (2/4, 1/6),  Thompson 6 (2/5, 0/3), Tomasini 6 (2/4, 0/5), Donzelli 4 (1/2, 0/2), Martinoni 4 (2/3, 0/0), Luca Valentini 2 (1/3, 0/2), Casini 0 (0/0, 0/1), Sirchia 0 (0/0, 0/0), Lomele 0 (0/0, 0/0), Giombini 0 (0/0, 0/0)

Reale Mutua Torino: Cappelletti 19 (6/7, 2/4), Pinkins 14 (4/5, 2/4), Alibegovic 14 (2/2, 3/8),  Toscano 11 (2/2, 2/2), Clark 5 (1/6, 0/2), Pagani 5 (2/2, 0/0), Bushati 5 (1/2, 1/2), Penna 4 (0/3, 1/2), Campani 4 (1/5, 0/0), Diop 0 (0/0, 0/0)

Il commento di coach Andrea Valentini: “Chiediamo scusa per quello che abbiamo fatto per i primi due quarti. Questo non vuol dire disunirsi e smettere di difendere. Il secondo tempo abbiamo giocato meglio, tornando sui binari della partita. Non è accettabile giocare una partita così quando una squadra vuole e deve salvarsi. Non riuscire a fare canestro non vuole dire inventarsi le difese e andare a casaccio. Per molti minuti abbiamo giocato così e questo alla lunga si paga. Il vero grande rammarico di oggi è questo. Capisco che se in apertura di partita non si riesce a fare canestro si possa giocare condizionati ma questo non giustifica quanto abbiamo fatto. Cercheremo di arrivare meglio psicologicamente alla sfida di Orzinuovi anche se questa settimana ci eravamo allenati molto bene”.

Ricerca in corso...