Stefano Zonca: 'Alzeremo gli occhi' il nuovo singolo per contribuire all’emergenza covid 19

Esce oggi, domenica 3 maggio: i proventi delle vendite e dello streaming devoluti in beneficenza

ASTI

Il 3 Maggio 2020 uscirà 'Alzeremo gli occhi', il nuovo singolo di Stefano Zonca. Il cantautore astigiano che, dopo il precedente singolo 'Cicatrici', esce con un nuovo pezzo a sorpresa.

Un brano che Stefano ha deciso di destinare come mezzo per fare beneficenza a fronte dell’emergenza sanitaria Covid19 che sta colpendo l’Italia.

Tutti i proventi derivati dalle vendite del singolo e dallo streaming sui canali multimediali, verranno destinati a tutte quelle iniziative mirate per far fronte sia all’emergenza sanitaria che all’emergenza economica.

““Sono in quarantena dal 7 Marzo causa il Covid.19 – spiega Zonca –. Un isolamento anche mentale che mi ha totalmente creato un blocco per un mese. Giorni densi di pensieri e tormenti che per questa situazione di impotenza mi ha immerso in una situazione parecchio complicata”.

Ogni giorno sentivo il bollettino dell’emergenza, seguivo le storie che si susseguivano durante questa pandemia e stavo male”.

Nonostante gli inviti a suonare sul balcone, non riuscivo nemmeno a prendere la chitarra in mano, anche perché suonare mentre la gente moriva non mi faceva sentire sereno”. 

Poi però una sera, il 28 Marzo giorno del mio compleanno su una playlist passa un pezzo di Springsteen, “The Rising” ed è come se avessi ricevuto una scossa che mi ha fatto rimontare in sella su ciò che riesco ad esprimermi in totale libertà : la Musica”.

Mi sono seduto al piano e ho lasciato liberare tutte le emozioni che mi stavano attraversando. Ho raccontato ciò che sentivo ed è uscita 'Alzeremo gli occhi'. Un pezzo che parla di dolore ma anche racconta una non rassegnazione, uno scatto di reni per alzare gli occhi e lasciarci indietro questa brutta storia ma con la nuova consapevolezza di dare i giusti valori alle nostre vite, allora il nostro abbraccio, quando tutto sarà passato, varrà davvero di più”.

In realtà questo pezzo non era previsto, ma una volta scritto ho chiamato i ragazzi della band Dario Fiume, Davide Pozzo e Daniela Marelli e abbiamo registrato le parti del brano ognuno a casa propria. La tecnologia ci ha aiutato”.

Dopodiché ho inviato tutto a Davide Ghione del V3Recording per il missaggio e chiudere qualche altro dettaglio”.

E’ un piccolo gesto, non sono nessuno e non mi aspetto numeri da Big, ma anche se riuscissi a racimolare qualcosa, qualunque cifra, sarei contento di aver contributo a mio modo a fare qualcosa per gli altri”.

Potendo monitorare le singole vendite dei miei pezzi, quando vedrò i risultati di questa raccolta fondi, cercherò di impiegare le risorse al meglio per aiutare le persone più deboli e fragili tramite associazioni umanitarie e di indirizzo sociale”.

Credo che ognuno di noi debba fare la propria parte per aiutare il prossimo con i propri mezzi e le proprie possibilità”.

Forse con qualche consapevolezza in più ma con il pensiero che la vita va vissuta ogni giorno perché è il bene più prezioso che abbiamo, così da poter un giorno alzare gli occhi e tornare a sorridere”.

Ricerca in corso...