'Perle ai porci': dal 4 gennaio lo spettacolo 'generoso' del casalese Paolo Faroni

Sei pezzi auto-conclusivi su diversi argomenti visibili gratuitamente sul sito di Piemonte dal Vivo

CASALE MONFERRATO

Un ricco palinsesto di contenuti originali, visibili gratuitamente sul sito di Piemonte dal Vivo: dal 27 novembre nasce onLive la sfida digitale accolta dalla Fondazione, per provare ad abbattere il confine fra onsite e online, superando il distanziamento imposto dallo schermo del computer e per continuare a programmare in questo periodo difficile. Un palinsesto digitale pensato dallo staff della Fondazione, insieme agli artisti, con contenuti originali, proposte multidisciplinari, progetti speciali, fruibili a casa propria in prima visione e on demand, attento ai bisogni della comunità di spettatori.

Un palinsesto che presenta i propri contenuti articolati in forma di serie, ciascuna composta da episodi di circa 20/30 minuti per una narrazione multidisciplinare, con appuntamenti settimanali dal 27 novembre al 17 febbraio 2021 (tutti i video restano poi visibili in archivio) sul sito di Piemonte dal Vivo.Una preziosa selezione della produzione artistica dell’area del Nord Ovestsi ritrova onLive, per un progetto che vuole superare l’emergenza del momento e diventare un elemento complementare all’attività di Piemonte dal Vivo.

Dal 4 gennaio (il lunedì alle ore 19.30),Perle ai porci. Uno spettacolo generoso di e con Paolo Faroni si compone di sei pezzi auto-conclusivi su diversi argomenti: economia e politica, famiglia e religione, società e costume, ma anche considerazioni private e scampoli di autobiografia dell’artista casalese. Filo conduttore è il punto di vista satirico che li collega, proprio come il filo in una collana di perle. Una satira che gioca su più livelli: talvolta sottolineando le assurdità già presenti nella realtà (come il bambino che denuncia la nudità del re),talvolta sovvertendone i canoni per fare venire alla luce contraddizioni ai limiti del ridicolo. Un gioco al massacro di stereotipi e retoriche, ma con quel tanto di ambiguità che spinge il pubblico a chiedersi: da che parte sta? Che cosa pensa l’autore sul serio?

PERLE AI PORCI. UNO SPETTACOLO GENEROSO

di e con Paolo Faroni

assistente alla regia Elisabetta Misasi

con la collaborazione di Massimo Canepa

regia onLive a cura di Paolo Severini per Piemonte dal Vivo

 

Lunedì 4 gennaio 2021, ore 19.30

Femministe a Sparta

Una volta, con la guerra, la vita di coppia era, stranamente, più equilibrata. Con la guerra, l’uomo stava fuori di casa, impegnato in qualcosa che lo metteva al riparo da certe critiche. La guerra, l’unico modo per un uomo di ricambiare una donna.

 

Lunedì 11 gennaio 2021, ore 19.30

Fiat lux

Il pezzo ironizza sulla molteplicità delle religioni e il paradosso che ognuna professi un Dio unico. Che succede quando tutti questi dei che sono unici compiono un miracolo? Chi è stato?

 

Lunedì 18 gennaio 2021, ore 19.30

Capaci

Il breve monologo affronta il tema degli attentati in questo paese e l’assenza dello Stato, che però, quando tra le sue fila aveva la crème della politica, ha prodotto stragismo e anni di piombo. Uno Stato così assente, che nelle serie tv la mafia è l’unica protagonista. Al punto che è pure un po’ annoiata.

 

Lunedì 25 gennaio 2021, ore 19.30

Marchesi e Conti

In questo periodo in cui non si andare a teatro, la gente scalpita per tornarci. Perché, visti i tempi, andare a vedere storie tristi? Forse perché l’animo umano è, fondamentalmente, sadomasochista e le storie a teatro, sono tutte storie di sadomasochismo

 

Lunedì 1° febbraio 2021, ore 19.30

Nostro signore degli anelli

La Bibbia vista come un bellissimo libro di avventure che scandisce il tempo della vita, per cui l’Antico Testamento (con le battaglie e le magie) è per ragazzi e il Vangelo (con le sue parabole un po’ criptiche e l’assenza di “spettacolo”) è per adulti.

A chiudere l’Apocalisse, messa alla fine per non perdere lettori.

 

Lunedì 8 febbraio 2021, ore 19.30

Cremarsi è meglio

Una disamina sul perché è meglio non farsi seppellire, in cui l’autore non vorrebbe mai che gli agenti delle pompe funebri incontrassero la madre. E non perché si preoccupi per la madre. Si preoccupa per loro.

Ad affiancare i vari format, contenuti extra di approfondimento con interviste, clip di backstage.

Il palinsesto, ideato dallo staff di Piemonte dal Vivo, è stato realizzato con la regia di Paolo Severini (autore e regista torinese, da anni impegnato in produzioni Rai) e riprese effettuate tra la Lavanderia a Vapore di Collegno, gli spazi di San Pietro in Vincoli e del Cubo Teatro di Torino.

Completa il palinsesto onLive,a partire da martedì 1° dicembre, il progetto speciale Segnale d’allarme - Smart Watching di e con Elio Germano e la regia di Omar Rashid che grazie a Piemonte dal Vivo arriva in regione per consentire la visione a 360° dello spettacolo in realtà virtuale direttamente a casa degli spettatori, attraverso occhiali immersivi e cuffie. Il progetto prevede la consegna dei visori in un primo momento al pubblico torinese per poi diffondersi nei giorni e nelle settimane successive ad altri comuni del Piemonte. Il ritiro e la consegna dei visori avvengono presso alcune librerie di Torino e del Piemonte, in massima sicurezza e secondo tutti i protocolli di sanificazione: una serata unica direttamente dal proprio salotto, con uno spettacolo disturbante, pensato per scuotere le coscienze e per tenere alta la tensione come se si fosse seduti in prima fila ma direttamente dal proprio appartamento. Lo spettatore ha la sensazione di trovarsi in teatro, di essere in compagnia di altri spettatori, sentendo l’energia della sala teatrale e cercando lo sguardo di chi gli è seduto accanto, perfino i gesti. Grazie alla realtà virtuale si avrà la sensazione di essere davvero seduti a teatro per assistere allo spettacolo di Elio Germano.

Segnale D’Allarme - edizione straordinaria in smart watching prosegue il suo tour in Piemonte: Valenza (Libreria Mondadori, 7-9 gennaio),Pinerolo (Libreria Volare, 12-15 gennaio),Venaria (Libreria di Venaria 17-21 gennaio),Vercelli (Libreria Sant’Andrea, 22-23 gennaio),Asti (Il Punto, 26-29 gennaio),Savigliano (Mondadori, 1-2 febbraio). Il calendario completo è in via di definizione.

Ricerca in corso...