Il casalese Ale Big Mama premiato ai Dance Music Awards 2018

Quarta vittoria per Alessandro Imarisio, il riconoscimento come miglior Pr / Organizzatore di Eventi

CASALE MONFERRATO

Il casalese Ale Big Mama è stato premiato alla settima edizione dei Dance Music Awards 2018 come miglior Pr / Organizzatore di Eventi.

I DMA ormai da tempo sono il più importante premio della nightlife italiana e per Alessandro Imarisio, questo il vero nome di uno dei più stimati professionisti del clubbing nazionale, si tratta della quarta vittoria.

"Ricordo ancora l'emozione della prima, arrivata nel 2012 – racconta –. Il premo di quest'anno è stata una vera sorpresa, proprio non me lo aspettavo. Sono stato preso da in tanti diversi progetti di lavoro negli ultimi mesi e non ho quasi promosso la mia candidatura. Visto che il livello dei concorrenti è molto cresciuto, non credevo proprio di vincere ancora".

La premiazione si è svolta nella serata di domenica 17 marzo al QI Clubbing di Erbusco (BS).

I Dance Music Awards vengono assegnati dal voto popolare e da una giuria di esperti ad una singola persona, ma Big Mama Production è ormai un progetto collettivo.  

"L'unico vero segreto nel lavoro per quel che riguarda la nightlife è la capacità di lavorare in team. Da solo potrei al massimo occuparmi di un progetto. Oggi la mia squadra invece gestisce spazi in diverse zone d'Italia. Siamo amici, lavoriamo insieme e andiamo pure in vacanza insieme", spiega Ale Big Mama. "Non è facile trovare persone che sappiano lavorare di notte. C'è bisogno di un giusto mix di social e lavoro sul campo. Molti non lo capiscono, ma di notte spesso si fatica davvero. Far divertire non è affatto facile".

Big Mama Production segue tante realtà in diverse zone. "Nell'Alessandrino c'è il cuore della nostra attività: d'inverno curiamo lo Zettel, d'estate il Blanco. A Milano invece, accanto alla nuova avventura del martedì Nesƨun Dorma al The Club, che d'estate si sposterà probabilmente in un altro locale, c'è un ritorno al Fellini, un locale in cui non lavoriamo da tempo. Continua poi la collaborazione con il Papeete di Milano Marittima, che non ha certo bisogno di presentazioni. Infine c'è una novità in Friuli, ovvero un accordo con il Mr. Charlie di Lignano Sabbiadoro (UD),un locale senz'altro storico".

Ma non è tutto. Tra i tanti progetti a cui Ale Big Mama sta lavorando ce n'è ancora un collettivo: è una community che metterà in contatto professionisti affermati e giovani talenti della nightlife. "Ogni giorno faremo post, pubblicheremo dei video, sveleremo dei segreti... daremo insomma della formazione gratuita a chi vuol lavorare di notte con serietà". La community darà spazio a titolari di locali, architetti, grafici, PR, specialisti dei social network, uffici stampa, e racconterà pure come si usa l'advertising quando si organizza un evento. "Sarà un luogo in cui far crescere ragazzi che vogliono crescere in un ambito c'è spazio per tanti tipi di lavoro, non certo solo il dj ", conclude Ale.

Piemontese, originario del Monferrato, Ale Big Mama sta per compiere 36 anni, fa molto sport e ogni giorno lavora molte ore filate.

"Accanto alla capacità di lavorare in team, l'altro segreto è quello di lavorare tanto e bene. Chi crede che lavorare di notte significhi poi alzarsi alle 11 ogni giorno, poi non può che far fatica. Capita di lavorare 15 ore dopo aver dormito 3 ore, ma lo si fa con il sorriso perché il nostro lavoro è anche una grande passione".  

Ricerca in corso...