Diodato: da San Salvatore alla vittoria a Sanremo

Il giovano cantautore fu ospite due anni fa della rassegna Pem - Parole e Musiche in Monferrato

SAN SALVATORE MONFERRATO

(Diodato con il sindaco Enrico Beccaria e il vicesindaco Corrado Tagliabue)

Nada, Irene Grandi, Ex-Otago, Luca Barbarossa, Ghemon, Zen Circus, Frankie-Hi NRG, Roy Paci; sono molti gli ospiti musicali intervenuti a 'PEM – Parole e Musica' che negli ultimi anni, anni della svolta qualitativa del festival, hanno partecipato a Sanremo.

Fra i tanti c’è anche il vincitore del 70mo Festival della canzone italiana, il cantautore tarantino Antonio Diodato. Personaggio di rara sensibilità e notevoli capacità di scrittura, musicista di talento, Diodato è stato uno degli ospiti dell’edizione di due anni fa, intervistato dal giornalista e direttore artistico del festival monferrino Enrico Deregibus.

(Diodato intervistato sul palco da Enrico Deregibus)

Nato ad Aosta, ma originario di Taranto, il vincitore di Sanremo arrivò a San Salvatore con la sua chitarra, provò a lungo sul palco allestito sotto gli alberi secolari dei giardini di Villa Genova e intrattenne il pubblico con generosità, raccontando la sua storia di giovane aspirante musicista nei primi anni del secolo, in una città difficile e problematica come è Taranto e delle iniziative che in seguito, a carriera avviata, dopo essersi trasferito a Roma e poi a Milano, sempre mantenendo un forte legame con la città pugliese, ha organizzato con altri cantanti come Caparezza.

PeM si conferma un festival che è fucina di artisti in crescita e che ha portato fortuna a chi il successo lo ha già raggiunto e vive una stagione di rilancio come Nada, Irene Grandi e Marina Rei. Come ogni anno PeM riprenderà a fine agosto, per iniziativa del Comune di San Salvatore, coinvolgendo altri comuni del territorio, da sempre col sostegno di Cral - Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria per promuove con appuntamenti di qualità tutto il Monferrato.

Ricerca in corso...