Stroncato da un malore mentre cerca funghi in montagna

Roberto Crosio, 63 anni, di Pozzengo di Mombello, era molto conosciuto in Val Cerrina in quanto aveva lavorato per la società che gestisce l'acquedotto

MOMBELLO MONFERRATO

Intorno a mezzogiorno di martedì 28 agosto, in località Alpe Oregge di Ribordone, zona Testona (nei pressi di Ivrea),è mancato Roberto Crosio, 63 anni, di Pozzengo di Mombello, a causa di un malore (probabilmente infarto) che lo ha colpito mentre si trovava sul territorio comunale di Ribordone, dove era andato in cerca di funghi con tre amici che hanno dato l'allarme.

I sanitari, intervenuti con l'elisoccorso, non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso. La rimozione della salma è stata eseguita successivamente dall'elicottero dei vigili del fuoco. Sul posto sono intervenuti anche gli uomini del soccorso alpino e i carabinieri della compagnia di Ivrea.

Roberto Crosio, in pensione da alcuni anni, era molto conosciuto in Val Cerrina in quanto per decenni aveva lavorato per la società che gestisce l’acquedotto del Monferrato. Lascia la moglie Rosalba, cuoca al ristorante Lanterna Blu di Gaminella e la figlia Sara.

Ricerca in corso...