Nubifragio in Val Cerrina: percorribili le strade provinciali, ma con le dovute cautele

In questi giorni caduta più pioggia che in tutta la media del mese di luglio. I comuni più colpiti sono Cerrina, Mombello, Solonghello e Gabiano

CERRINA

(Fotografia Protezione Civile Alessandria)

Ancora un violento temporale si è abbattuto nella notte e all'alba sul Casalese. Ad essere più colpita è la Val Cerrina, soprattutto nella zona di Gaminella dove la strada provinciale è stata letteralmente allagata da acqua e fango ed è stata a lungo impraticabile. I comuni più colpiti sono stati Cerrina, Solonghello, Mombello e Gabiano, ma si registrano danni anche nei comuni limitrofi.

Ora, avverte la Protezione Civile di Alessandria, proseguono incessanti le operazioni per il completo ripristino della viabilità stradale nelle zone colpite dai forti temporali di questa notte e primo mattino. La situazione più delicata riguarda il Casalese e segnatamente la media e alta Val Cerrina. Attualmente tutte le strade provinciali e la S.S.590 risultano transitabili con le dovute cautele.

Segnatamente adottate precauzioni nella zona di Cerrina Valle lungo la SS 590 e i relativi attraversamenti sui rii che confluiscono nel torrente Stura e le strade comunali limitrofe.

Lungo la SP9 nel tratto collinare tra Mombello e Solonghello vi sono smottamenti che hanno portato fango sulla sede stradale.

La S.S.455 di fondovalle in prossimità della Loc. Madonnina e relative SP 19 e sp 20 nel tratto risultano transitabili ma con piano viabile ancora scivoloso.

 

 

(Fotografia: Protezione Civile Alessandria)

 

IN DUE GIORNI CADUTA PIU' PIOGGIA CHE IN TUTTA LA MEDIA DI LUGLIO

Spiega ancora la Protezione Civile: “Imponenti gli accumuli pluviometrici: a Crea la stazione ARPA indica 64mm caduti dalla mezzanotte dopo gli oltre 60mm caduti ieri. Per località con medie mensili non superiori ai 50/55mm a luglio, riceverne 130 in nemmeno due giorni significa impossibilità per i suoli di drenare tutta la precipitazione. Conseguentemente abbiamo allagamenti diffusi in tutta la valle, provinciali interessate da depositi fangosi e scantinati, sottopassi e piani terreni delle abitazioni con evidenti problematiche dovute alle intense ed eccezionali precipitazioni. La situazione meteorologica dovrebbe dare una tregua nelle prossime ore. Possibili nuovi fenomeni nel corso del pomeriggio odierno”.

 

Se la situazione più critica è in Val Cerrina sono stati segnalati anche vie allagate in città (nella foto sopra, della Protezione Civile) la zona del sottopasso che dà verso la Nuova Casale) con diversi interventi dei vigili del fuoco in città e nel territorio.

 

Ricerca in corso...