'Music System - 30 anni di leve a Cerrina': ospite il dj Panico

Fervono i preparativi per la grande festa che si svolgerà sabato 23 giugno, a partire dalle 22, nel piazzale Marcandà

CERRINA

(Nella foto: gli organizzatori della serata di sabato 23 giugno)

Fervono i preparativi per il grande evento 'Music System – 30 anni di leve a Cerrina', che si svolgerà sabato 23 giugno, a Cerrina Valle, in piazzale Marcandà.

Gli organizzatori hanno già raggiunto la quota di 190 coscritti, riuscendo in pratica ad avere adesioni praticamente da tutte le annate.

Nella settimana che porta al 23 giugno, esattamente mercoledì 20, alle ore 21.30, è in programma un ritrovo aperto a tutti coscritti per l’allestimento delle piazze con bandiere...

La distribuzione del foulard e del buono consumazione per l’aperitivo verrà poi effettuata sabato 23 giugno dalle 16 alle 17 in piazza a Valle (fronte Crai).

L'aperitivo si terrà presso l'area Marcandà dopo la processione.

A partire dalle ore 20.30 presso la struttura coperta della pro loco di Valle verrà servita la cena (è obbligatoria la prenotazione)

Dalle ore 22 inizierà la serata ad ingresso gratuito con la Leggendaria Music System.

I deejay saranno “i simboli” Beppe Benso e Fabietto con la presenza di un grande ospite: #Panico

Panico un veterano della consolle, che ha lavorato ovunque, tra i più famosi locali d’Italia, piazze e tv, come le ultime apparizioni sulle reti Mediaset. È un dj che riesce a far ballare tutti. Vero Wikipedia Musicale, animatore super coinvolgente e da un paio di stagioni, anche al timone di un format radiofonico basato sugli anni '90 sull’emittente Rto.

(Nella foto: una serata a Cereseto, nel 1994)

MUSIC SYSTEM, VIDEODISCOTECA MOBILE: LA NOSTRA STORIA

Il progetto Music System nasce nel Luglio 1985 dopo diversi anni di esperienze di serate musicali “dance” nelle piazze, balli a palchetto dell’epoca e saloni adibiti a feste durante l’inverno.

Il padre di questo fenomeno musicale che ha conquistato il cuore di migliaia di ragazzi/e è stato Beppe Benso, allora d.j. professionista nelle principali discoteche e radio (Black Sound, Raptus Music OFF, Omnia, Deniro…..Radio Eco, Radio Mondo) nelle zone dove poi si è sviluppato maggiormente questo modo di far divertire e ballare, principalmente all’aperto sotto le stelle.

Le primissime serate musicali estive che gettarono le basi per un vero e proprio “nuovo” modo di far divertire ballando nei paesi del Monferrato e di tutte le provincie confinanti (AL,VC, AT, PV, TO, CN) hanno avuto inizio a partire dal 1978.

In quel periodo si sentiva la necessità di rinnovare le feste dei paesi allietate perlopiù da orchestre di liscio o band più o meno brave con qualcosa di nuovo, che incontrasse maggiormente i gusti dei giovani che preferivano di gran lunga le discoteche durante il periodo invernale ma che in estate non trovavano nessuna pista da ballo all’aperto che proponesse questo tipo di musica.

L’intuizione fu geniale e azzeccata. Dapprima con le feste per i coscritti di leva dei vari paesi, poi con le vere e proprie serate dance che in molti casi divennero dei veri eventi musicali richiamanti migliaia di ragazzi da tutte le zone interessate.

I primi anni furono difficili per organizzazione, strumenti, investimenti. Poi qualche anno dopo, la stampa locale, le radio anche nazionali (Dee Jay, 105),e il passaparola fecero crescere la richiesta e di conseguenza il perfezionamento dello spettacolo. 

“L’obiettivo principale per noi – dice Beppe Benso – è sempre stato quello di accontentare in primis i ragazzi che ci raggiungevano nelle piazze, facendo anche molti chilometri. Di conseguenza quello di essere attraenti per gli organizzatori degli eventi. Per questi motivi nulla era lasciato al caso. Ogni disco proposto, ogni presentazione, erano attentamente studiati per ottenere il massimo consenso e risultato”.

Dalla metà degli anni ’80 il “fenomeno” si allargò a macchia d’olio ben oltre le provincie a noi vicine. In quel momento si decise di dare un ulteriore arricchimento all’intrattenimento proposto aggiungendo sulle ns. console d.j, e musicisti dance di rilievo e prestigio provenienti dai principali network radiofonici nazionali: Radio 105 (Stefano Secchi, Federico l’Olandese Volante, Maurinaz) poi Radio D.J. (Albertino, Linus, Fargetta, Prezioso, Molella, Ferraris) fino a RTL (P. Cavallone) e d.j’s produttori come Gigi D’Agostino, Digital Boy, FPI Project...

Anche i d.j’s residence furono scelti con molta attenzione per talento e personalità. Tra loro ricordiamo “Fabietto” senza dubbio il più presente e ancora oggi legato alla Music System, ma anche Paolo Red, Miky B., Fabrizio Maggi (poi approdato a Radio Dimensione Suono Roma) Luciano Tirelli, Max Vettoretti, Lele, Fabio Zappa e altri ancora, meno presenti.

Gli anni ‘90 portarono altri cambiamenti sia per quanto riguarda l’impatto scenico che musicale.

Quest’ultimo fattore è sempre stato il motivo principale di richiamo per le migliaia di giovani che seguivano i tour estivi della Music System. Musica sempre potente e divertente, videoclips dei successi principali direttamente dai maxi schermi in audio-video.

In effetti il tour Music System, musicalmente parlando, non terminava con il finire dell’estate, ma continuava nelle discoteche del Monferrato durante la stagione invernale, dove Beppe Benso, Fabietto, Luciano Tirelli lavoravano come d.j residence e dove incontravano molti di quei giovani che d’estate seguivano la Music System videodiscoteca mobile.

Gli anni 2000 segnano un cambiamento su molti fronti ma il fenomeno Music System è continuato, anche se con eventi sempre più ricercati dalle varie associazioni private o con situazioni meno pubbliche e pubblicizzate.

Spesso gli amanti della musica dance che hanno vissuto ed hanno ancora nel cuore tutto quel periodo storico della Music System chiedono tutt’ora di replicare, almeno in parte, quei magici momenti e quest’anno è arrivato il momento. Pochissime date di altissimo livello e si riparte…

Ricerca in corso...