Le Tre Rose ambasciatrici dello sport per lo sviluppo giovanile

Venerdì 12 ottobre una delegazione del club multietnico di rugby ha partecipato a Napoli a un intermeeting internazionale sull'integrazione

NAPOLI

Ancora un importante impegno e soddisfazione per Le Tre Rose Rugby che, anche questa volta porterà lustro alla città di Casale Monferrato, al Monferrato casalese ed a tutto il Piemonte, in virtù del progetto di inclusione sociale, attraverso la squadra multietnica di rugby.

Venerdì 12 ottobre, Paolo Pensa, Carla Gagliardini e Raffaele Contemi, quali rappresentanti delle Tre Rose Rugby di Casale Monferrato, alias le Tre Rose Nere – come ormai riconosciute – sono stati a Napoli per un meeting internazionale organizzato dalla Ises, sul tema'Sport&Integrazione': l’esperienza del progetto europeo Ysda a confronto con la realtà italiana' (dove Ysda sta per 'Youth Sport Development Ambassador', ovvero, ambasciatori dello sport per lo sviluppo giovanile).

Venerdì 12 Ottobre, dalle ore 9.30, presso l’Hotel Bellini (Via S. M. di Costantinopoli 101 – Napoli) le delegazioni di sei Paesi dell'Unione Europea si sono confrontate su un tema di grande attualità, lo sport come strumento d’integrazione. L’evento, organizzato da Associazione Ises, vedrà la partecipazione ed il contributo al dibattito di organizzazioni provenienti da Galles, Slovenia, Portogallo, Bulgaria, Polonia ed Italia.

Il convegno organizzato nell’ambito del progetto europeo Youth Sport Development Ambassadors (Ysda),cofinanziato dalla Commissione europea con il programma Erasmus+ 2016, ha tra gli altri obiettivi quello di riconoscere il ruolo chiave dello sport come strumento di aggregazione e integrazione (Erasmus, un programma di mobilità studentesca dell’Unione Europea).

Lo scopo principale del progetto è stato quello di promuovere differenti iniziative sociali e di volontariato nello sport, con il fine di sostenere l'inclusione sociale, le pari opportunità e la salute, incrementando l'accesso e la partecipazione della cittadinanza alle attività sportive sul territorio europeo.

Ricerca in corso...