Il casalese Gabriele Carenini eletto presidente di Cia Piemonte

Questa mattina, all'unanimità, a Torino. Le sue prime dichiarazioni: 'Intendo valorizzare non solo le produzioni piemontesi, ma il lavoro dell’agricoltore'

CASALE MONFERRATO

Il casalese Gabriele Carenini è stato eletto all’unanimità presidente della Cia Piemonte e rappresenterà gli agricoltori della regione per i prossimi quattro anni. Succede a Lodovico Actis Perinetto, a fine mandato. L’elezione si è svolta stamattina a Torino alla presenza dei delegati di tutte le province del Piemonte e di rappresentanti del mondo politico.

Gabriele Carenini, 40 anni, sposato con Barbara e padre di Ermes, imprenditore agricolo a Valmacca, dove produce ortofrutta nell’azienda di famiglia rilevata nel 2004, è stato finora vicepresidente regionale Cia Piemonte, in precedenza è stato presidente dell’Associazione Giovani Imprenditori Agricoli (Agia) della provincia di Alessandria, presidente di Agia Piemonte e vicepresidente Agia nazionale, presidente di Zona Cia Casale Monferrato. E’ anche il rappresentante del settore agricolo all’interno della dirigenza del Parco Fluviale del Po e dell’Orba.

Dichiara Carenini: “Nel mio mandato di presidenza intendo valorizzare non solo le produzioni piemontesi, ma il lavoro dell’agricoltore, mettendo al centro della filiera la figura professionale protagonista della ripresa economica del Piemonte. Il settore primario è un volano per l’economia, soprattutto nei territori più svantaggiati, come quelli montani e più marginali. Cercherò di far sì che l’agricoltura piemontese faccia sistema in tutti i suoi settori, tenendo conto delle numerose tipicità: la ricchezza che abbiamo è rara in altre regioni. In Cia ho avuto una crescita imprenditoriale ma soprattutto personale molto significativa. Con il mandato da Presidente regionale voglio restituire, almeno in parte, il valore che la Confederazione mi ha regalato”.

Commenta Gian Piero Ameglio, presidente provinciale Cia Alessandria: “Siamo certi che Gabriele Carenini svolgerà con grande attenzione e professionalità il ruolo di rappresentanza regionale, e notiamo con piacere che la Cia si apre ai giovani: Gabriele è il presidente regionale più giovane che la Confederazione piemontese abbia avuto”.

Tra gli ospiti presenti: il presidente nazionale Cia Dino Scanavino, l’assessore regionale all’Agricoltura Giorgio Ferrero, l’europarlamentare Daniele Viotti, i parlamentari Mino Taricco, Lucio Malan, Chiara Gribaudo, Federico Fornaro, Fabio Lavagno, Magda Zanoni, i consiglieri regionali Antonio Ferrentino, Elvio Rostagno, Gian Luca Vignale, Silvana Accossato.

Il vicepresidente regionale che affiancherà Carenini è l’astigiano Alessandro Durando.

Ricerca in corso...