Grave lutto per il giornalista casalese Giampaolo Pansa: è scomparso il figlio Alessandro

Noto manager, a lungo ad di Finmeccanica, era vicepresidente della Feltrinelli e docente alla Luiss. Aveva 55 anni

CASALE MONFERRATO

Un grave lutto ha colpito il noto giornalista casalese Giampaolo Pansa. E' scomparso improvvisivamente ieri sera il figlio Alessandro, 55 anni, attualmente vicepresidente della Feltrinelli e docente alla Luiss. In passato era stato amministratore delegato di Finmeccanica, dove è rimasto fino al 2014.

Uomo colto, laureato in Bocconi, appassionato di storia e filosofia, era nato a Mortara il 22 giugno 1962, e si era laureato in Economia Politica con lode. Esperto di finanza ha coltivato una conoscenza profonda anche dell'Industria, frequentando tra l'altro anche la prestigiosa "Business Administration Graduate School" della New York University.

Pansa aveva iniziato la sua carriera nel 1987 presso il Credito Italiano SpA, lavorando al Servizio Studi Economia e Pianificazione. Nel 1992 poi è in Euromobiliare con Guido Roberto Vitale, dove si è occupato della Divisione Investimenti, seguendolo poi alla Vitale Borghesi & C. Per la società coordina operazioni sul mercato azionario per molte importanti aziende italiane. Docente alla Luiss, è stato anche amministratore delegato di Finmeccanica fino al 2014, quando Matteo Renzi gli preferisce Mauro Moretti. Alessandro Pansa ha anche lavorato nella banca Lazard come managing director ed è stato membro del Fondo strategico italiano.

Ricerca in corso...