'Giustizia negata': il processo Eternit a PresaDiretta

Lunedì 14 gennaio nel noto programma d'inchiesta di Riccardo Iacona si parlerà anche della vergognosa sentenza della Cassazione del novembre 2014 che prescrisse Schmidheiny

CASALE MONFERRATO

A pochi giorni di distanza dal bellissimo ed emozionante ritratto di Daniela Degiovanni a 'Nuovi Eroi', su Rai Tre si torna a parlare di Casale Monferrato e del dramma amianto.

Questa sera, lunedì 14 gennaio, la puntata di PresaDiretta – noto programma di inchiesta giornalista condotto da Riccardo Iacona in onda a partire dalle 21.20 – si intitola 'Palazzi di ingiustizia' ed è un’inchiesta “sulla macchina della Giustizia che rischia il collasso: l’emergenza dei Tribunali italiani, il mondo dei giudici, le correnti nella magistratura, le pressioni della politica, le storie di errori giudiziari e di malagiustizia”.

Fra questi episodi di malagiustizia c'è anche la ferita aperta più profonda nella storia recente di Casale Monferrato: la vergognosa sentenza della Corte di Cassazione del novembre 2014 sul processo Eternit, che prescrisse i reati di cui era imputato Stephan Schmidheiny.

Nel promo diffuso in questi giorni sui canali social della trasmissione (che 'embeddiamo' qui in alto in modo che possiate vederlo) si parla proprio di questa vicenda, si ripercorrono sinteticamente i tre gradi di giudizio con una breve intervista a Bruno Pesce. Appuntamento dunque a questa sera per gli approfondimenti su questo tema che non può non interessare tutti i casalesi.

Ricerca in corso...