Genius Loci a Cereseto

Domenica 11 marzo il terzo e ultimo appuntamento 2018 della rassegna 'Pomeriggi nei borghi monferrini': il programma

CERESETO

Il terzo e ultimo appuntamento 2018 della rassegna “Genius Loci – Pomeriggi nei borghi monferrini” domenica 11 marzo avrà quale protagonista di il bel paese di Cereseto, che entra nella rassegna con un’originale proposta di conoscenza del borgo.

L’appuntamento, organizzato dal Comune di Cereseto e dalla Pro Loco, sarà condotto da Anna Maria Bruno. Il ritrovo è previsto per le ore 15 nel sagrato della chiesa parrocchiale, dedicata a San Pietro Apostolo, posizionata all’apice del paese (a fianco del castello) da dove si gode di un panorama a tutto tondo sulle colline monferrine.

 

Accolti dal sindaco, Enzo Lavagno, si accederà nella settecentesca chiesa parrocchiale: ad illustrarne le storia vi sarà Dionigi Roggero, capo delegazione FAI di Casale Monferrato, voce autorevole che condurrà anche la narrazione delle vicende storiche del noto castello, voluto e realizzato da Riccardo Gualino.

In S. Pietro Apostolo saranno esposti per l’occasione gli strumenti della passione, che vengono portati in processione nella rievocazione dell’Entierro (evento documentato dal 1724),cioè il rito drammatico della sepoltura di Cristo.

Cereseto è l’unico paese del territorio ad avere un gruppo majorettes: le “Cherry Twirl Art” che con la tecnica twirling (il bastone americano) sa compiere evoluzioni di lanci, rolls, piroette e utilizza pom pon e bastoni luminosi. Le giovanissime atlete sono preparate dall’istruttore federale Gianna Sassone guidate dalle sostitute della bravissima capitana Greta Giust , che in questa occasione è impegnata in una gara interregionale.

Le Cherry Twirl Art parteciperanno all’appuntamento del Genius ceresetese: esibendosi e accompagnando i partecipanti nella passeggiata per le vie del centro storico.

Esclusiva di Cereseto è la presenza di un tempio buddhista Guhozan Renkoji Nichiren Shu, retto da Shoryo Tarabini, piemontese originario di Ceva che, dopo aver vissuto tanti anni in Giappone, è divenuto un seguace della Nichiren Shu, la scuola buddhista fondata nel 1253 dal monaco Nichiren Shonin che ha esposto la dottrina del Sutra del Loto. Sarà possibile entrare nello spazio del piccolo tempio: è però d’obbligo accedervi scalzi.

A seguire ci si sposterà negli spazi del Palazzo Comunale, sede Pro Loco, dove il reverndo Shoryo Tarabini descriverà in sintesi la cerimonia del tè, che sarà poi servito ai partecipanti.

Nel salone della Pro Loco vi saranno esposte le opere della pittrice Nadia Beltramo e dall’arredatrice Bruna Sassone.

Genius Loci è a partecipazione libera e gratuita e si svolgerà anche in caso di pioggia. Per info è possibile chiamere il numero 348 2211219.

 

Ricerca in corso...